CookiesAccept

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Iscriviti alla NEWSLETTER

Collaborazioni ad hoc

ACRA si propone di incontrare le aziende e costruire insieme un percorso di collaborazione che porti all'applicazione di innovazione e processi di responsabilità sociale di impresa.

Cerchiamo partner attivi che siano disponibili a realizzare insieme a noi dei processi positivi a sostegno delle nostre iniziative, coinvolgendo anche i settori vicini al core business dell'azienda.

Per ogni impresa si possono studiare delle modalità differenti, legate alla riduzione dei consumi, alla filiera di produzione, alla rete interna ed esterna dell'azienda, alle possibilità di promozione, all'internazionalizzazione del proprio business. ACRA offre il proprio contributo in termini di conoscenza dei territori, competenze accumulate nelle aree tematiche di intervento, capacità di comunicazione, rendicontazione, coinvolgimento delle risorse umane.

 

Enjoy Special Card, la carta etica di UbiBanca che sostiene ACRA

ACRA e UbiBanca hanno avviato insieme un progetto per la costruzione di orti scolastici per combattere la malnutrizione infantile in Ciad.

ubi bancaE' nata ad inizio 2012 Enjoy Special Card, la carta di credito etica promossa da UbiBanca che dà ai propri dipendenti la possibilità di sostenere ACRA. Rinunciando alle spese di commissione previste su questa carta riservata ai dipendenti del Gruppo, UbiBanca devolverà tutti i proventi alle attività di ACRA in Ciad per la costruzione di orti scolastici con l'obiettivo di combattere la malnutrizione infantile in uno dei paesi più poveri dell'Africa.

L'intervento proposto si focalizza sulla tematica della crisi alimentare, fenomeno che affligge in modo allarmante la fascia saheliana del Ciad dal 2009, e che sta colpendo le categorie più deboli della popolazione, in modo particolare i bambini. In questo senso le scuole rappresentano uno strumento efficace per permettere il consolidamento nel lungo periodo delle buone pratiche di salvaguardia della sicurezza alimentare migliorando così, in modo sensibile, le condizioni di vita dei bambini.

Il progetto ha preso avvio nel 2011 e nelle tre aree rurali di riferimento (Aboudeia, Grande Sido e Mongo) in la cui popolazione vive costantemente sotto la soglia della povertà, si prevedono la costruzione di 34 orti scolastici per la produzione di frutta e verdura, di campi agricoli comunitari per coltivare cereali e di mense scolastiche, oltre alla costruzione o ristrutturazione di edifici scolastici e pozzi. L'intervento è integrato ad attività di formazione sulle tecniche di coltivazione e di educazione alimentare e ambientale, formazione degli insegnanti e distribuzione di materiali scolastici.

ubi banca scuola ub banca orti