CookiesAccept

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Iscriviti alla NEWSLETTER

energia e innovazione

 

icona ambientesenmat Implementazione dei servizi eco-sistemici e della green economy per lo sviluppo economico e sociale nella regione di Matam, Senegal

 

DOVE

Senegal
Regione di Matam, Dipartimenti di Matam e Kanel.

 

DURATA

1 aprile 2012 - 30 maggio 2015

 

CONTESTO

Il presente progetto, che si sviluppa in Senegal, nella regione di Matam e che identifica nella diffusione delle energie rinnovabili, in particolare del solare, termico e fotovoltaico, una leva per lo sviluppo economico dell'area di intervento, si sviluppa lungo tre linee di intervento:

  • l'elettrificazione rurale di base che raggiunga i vari villaggi e le comunità più isolate;
  • l'avvio di un'impresa sociale, quale incubatrice di iniziative economiche da svilupparsi grazie all'apporto delle energie rinnovabili;
  • la crescita di un'offerta formativa di qualità grazie al rafforzamento dei centri di formazione tecnica e professionale della zona.

Il progetto si configura quindi come un modello integrato che valorizza tecnologie di green economy, che supporta la promozione di una cultura imprenditoriale e una formazione tecnica e specialistica.
La costituzione dell'impresa sociale e le formazioni tecniche e specializzate previste saranno il frutto del lavoro congiunto di un ricco team di partner internazionali in stretta relazione con le istituzioni senegalesi. Da segnalare altresì che il progetto nasce nell'ambito di un programma più vasto collegato alla campagna Sustain promossa da ENEA e dal Ministero dell'Educazione italiano, che prevede la donazione di kit fotovoltaici da parte di scuole italiane a scuole africane senza elettricità.


 

OBIETTIVI

  • Promuovere l'applicazione dell'energia solare per la realizzazione di attività produttive (agricole e di servizi) e sociali (elettrificazione di base)
  • Creare e diffondere le competenze tecniche necessarie per garantire continuità e sostenibilità all'applicazione delle nuove tecnologie, attraverso la costituzione di partnership di eccellenza nell'ambito della ricerca, dell'innovazione, della formazione tecnico-professionale e attraverso la costituzione di un'impresa sociale incubatrice.

 

ATTIVITà

  • Realizzazione di uno studio preliminare sulla diffusione e uso di fonti di energia rinnovabile già disponibili nella zona di intervento.
  • Identificazione delle diverse opportunità di applicazione dell'energia rinnovabile in base alle tipologie (fotovoltaica e termica) più adatte a soddisfare il fabbisogno energetico delle popolazione.
  • Definizione di un piano integrato per l'introduzione delle tecnologie solari identificate e collaborazione tra i tre centri di formazione professionale coinvolti per ottimizzare il loro contributo in termini di ricerca e innovazione da impiegarsi anche nel processo di costituzione dell'impresa sociale prevista dal progetto.
  • Organizzazione di una campagna al fine di individuare i soggetti che potranno utilizzare l'energia solare a scopo produttivo ed economico.
  • Realizzazione di corsi di formazione sull'utilizzo delle nuove tecnologie grazie alla consulenza di esperti tematici. L'accesso al programma formativo è garantito sulla base di un processo di selezione.
  • Creazione e diffusione di prodotti finanziari rivolti agli imprenditori e utenti delle nuove tecnologie rinnovabili.
  • Installazione di pompe solariper la fornitura di acqua potabile ad almeno 8 villaggi (12.000 persone c.a) che non usufruiscono del servizio pubblico di distribuzione dell'acqua. Le pompe istallate verranno gestite dalle Associazioni di utenti (ASUFOR) previste dalla legge senegalese. Saranno inoltre installate ulteriori pompe ad energia solare per alimentare impianti di irrigazione "goccia a goccia" nelle aree limitrofe al fiume (riducendo così il pompaggio di acqua dal fiume stesso).
  • Installazione di serre solari a livello domestico per la desalinizzazione e potabilizzazione dell'acqua.
  • Introduzione, in almeno 10 scuole, di pannelli fotovoltaici per soddisfare il fabbisogno di elettricità.

 

IMPATTO

Beneficiari diretti:

  • 600 persone tra studenti e insegnanti dei 3 CFTP (Centri di formazione professionale), di cui il 60% sono donne.
  • 360 famigliari dei 90 membri (di cui 45 donne) di sei micro-imprese pilota.
  • 700 famigliari dei membri di circa venti nuove microimprese di produzione.
  • 400 famigliari di circa 100 agricoltori.
  • Lo staff dell'impresa consortile di stoccaggio e commercializzazione che assocerà le microimprese di produzione, gli agricoltori e agli allevatori dell'area di intervento.
  • 12.000 persone servite dall'acqua potabile (8 villaggi di circa 1.500 abitanti ciascuno) tramite le ASUFOR (associazioni locali degli utenti del servizio idrico, aventi il mandato di gestire l'idraulica rurale).
  • 5.000 studenti che potranno avere la luce elettrica nelle scuole.
  • 20.000 persone sensibilizzate sul tema della protezione ambientale e all'uso di energie rinnovabili.

Beneficiari indiretti:
I Centri di formazione di Ourosogui, Waounde e Matam che diventeranno un polo di catalizzazione per le attività di installazione e manutenzione realizzate dall'impresa sociale.

 


 

IL PROGETTO IN SINTESI

Valore complessivo:
2.560.993 €

 

Finanziatore principale:

maeMinistero degli Affari Esteri

 

Partner:
Green Cross Italia
ENEA
SAHEL 3000
Institut Sénégalais de Recherche Agricole (ISRA)

Altri enti coinvolti:
Union Rurale des Mutuelles d'Epargne et Crédit du Sénégal (URMECS), Senegal
ENDA GRAF SAHEL
Sostenitori:
Rotary Club Alto Casertano

 

oltre al progetto


>> Acqua dal sole a Matam in Senegal grazie al Rotary di Piedimonte Matese