CookiesAccept

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Iscriviti alla NEWSLETTER

quattro comuni uniti contro i rifiuti

 

icona ambientecomune sedhiougestione dei rifiuti solidi in un processo di rafforzamento intercomunale

 

DOVE

Senegal
Regione di Sédhiou, Comuni di Bounkiling, Samine Escale, Tanaff e Marsassoum.

 

DURATA

Da agosto 2012 a luglio 2014

 

CONTESTO

La gestione dei rifiuti è una sfida che riguarda ormai l'intero pianeta, da Sud e Nord e che sovente si lega ad un forte rischio sanitario per la popolazione. In Senegal, il processo di decentralizzazione vede i singoli comuni assumersi la responsabilità dello smaltimento dell'immondizia urbana. Di fronte a una penuria di mezzi tecnici e finanziari nei comuni più piccoli o nelle zone periferiche di grandi città nascono frequentemente delle iniziative comunitarie di quartiere per la raccolta dei rifiuti. Nonostante gli sforzi, queste strutture comunitarie faticano a garantire un servizio continuo e stabile e si scontrano spesso con problemi di tipo economico e organizzativo.
Quattro nuove municipalità della Regione di Sédhiou (tre di loro, da poco passate dallo stato di comunità rurali a quello di Comuni) hanno giudicato necessario unire le proprie forze e dotarsi di mezzi e competenze per risolvere il problema della salubrità della zona smaltendo in modo efficace la spazzatura prodotta dagli abitanti. Questa iniziativa intercomunale beneficia inoltre del gemellaggio col Comune di Oristano in Italia che si è reso disponibile a collaborare coi quattro comuni senegalesi in un'ottica di partenariato Nord-Sud, di scambio di conoscenze e di cooperazione decentrata.


 

OBIETTIVI

  • Rafforzare le competenze di 4 Comuni, dei membri delle Commissioni comunali per l'Igiene Pubblica e, più in generale, dell'intera cittadinanza sui loro rispettivi ruoli e responsabilità nell'ambito della gestione dei rifiuti.
  • Organizzare, in collaborazione con la popolazione, un servizio efficiente e sostenibile per la raccolta dei rifiuti solidi tale che rappresenti uno strumento per combattere l'insalubrità della zona.

 

ATTIVITà

  • Organizzazione di un quadro di coordinamento tra i 4 Comuni senegalesi rappresentati dai rispettivi sindaci.
  • Realizzazione di visite di scambio intercomunali (tra i Comuni senegalesi) e col Comune di Oristano per condividere diverse esperienze in materia di gestione e smaltimento dei rifiuti solidi urbani e sviluppare un processo di buona governance e gestione trasparente degli affari pubblici.
  • Formazione sulla legislazione e regolamenti delle Collettività Locali (costituite dai rappresentanti eletti della società civile).
  • Formazione e sensibilizzazione su educazione civica, principi della democrazia locale, regole di buongoverno, cittadinanza partecipativa, salubrità, igiene attraverso l'organizzazione di manifestazioni nei quartieri, campagne radio, rappresentazioni teatrali e concorsi di pittura murale e il lancio di una gara per il "quartiere più pulito" dell'anno.
  • Formazione sulle tecniche di raccolta dell'immondizia, sulle tecniche di riciclaggio, differenziazione e compostaggio dei rifiuti.
  • Valorizzazione del modello di gestione dei rifiuti solidi adottato dal Comune di Oristano in Italia al fine di redigere un manuale di buone pratiche da applicare presso i comuni senegalesi interessati dal progetto.
  • Definizione e approvazione di una strategia comunale per la raccolta e trattamento dei rifiuti solidi urbani.
  • Acquisto di attrezzatura e assegnazione di discariche comunali regolamentari per la raccolta dei rifiuti.
  • Studio sul riciclaggio dei rifiuti e sue applicazioni.
  • Avvio del processo di definizione di una tassa comunale sui rifiuti ispirandosi ai modelli conosciuti durante le visite di scambio in Italia valorizzando così il partenariato Sud-Nord.

 

IMPATTO

Beneficiari:

  • I consiglieri dei 4 Comuni che partecipano alle attività di formazione sulla legislazione e la regolamentazione delle Collettività Locali:
    - Comune di Bounkiling : 40 consiglieri di cui 13 donne e 27 uomini.
    - Comune di Marsassoum : 40 consiglieri di cui 8 donne e 32 uomini.
    - Comune di Samine : 40 consiglieri di cui 8 donne e 32 uomini.
    - Comune di Tanaff : 40 consiglieri di cui 10 donne e 30 uomini.
    A tale formazione partecipano anche alcuni rappresentanti della società civile.
  • 160 persone formate sulle tecniche di raccolta dei rifiuti: 16 uomini (operatori ecologici), gruppi di donne, GIE (Groups d'Intérêt Economique) e altri gruppi di base prevalentemente femminili.
  • 30 Commissioni di Igiene Pubblica attrezzate con carretti, asini e materiale vario per la raccolta dei rifiuti per un totale di 180 persone, di cui 60 donne.

 


 

SOSTENIBILITà

La connotazione intercomunale di questo intervento è di per sé indice di una profonda innovazione e si inserisce in un quadro formale e durevole di collaborazione attiva fra più soggetti (società civile, istituzioni locali, l'Intesa Intercomunale che riunisce i Sindaci dei 4 comuni, l'ARD - l'Agenzia Regionale di Sviluppo di Sédhiou) che incide positivamente sulla sostenibilità istituzionale dell'azione stessa.
Dal punto di vista finanziario invece il progetto prevede il graduale sviluppo di un sistema tariffario che garantisca a lungo termine il servizio di raccolta dei rifiuti da parte dei comuni. Sono, inoltre previsti oltre la durata del progetto, altre iniziative di accompagnamento tecnico ai comuni da parte dei partner (ACRA e Comune di Oristano), nonché lo stanziamento di altri finanziamenti da parte della Regione Sardegna con lo scopo di continuare a sostenere la cooperazione internazionale e decentrata.
L'impatto più evidente del progetto riguarda l'aspetto ambientale: grazie al sistema di raccolta dei rifiuti verranno sensibilmente ridotte le fonti di inquinamento di acqua, terra e aria. Ciò contribuirà a migliorare nel breve e lungo periodo le condizioni di salute della popolazione. Inoltre, tramite la raccolta differenziata si potranno avviare delle nuove attività di valorizzazione economica di alcuni rifiuti particolari, quali plastica, ferro, vetro, alluminio che avranno un impatto positivo sia a livello ambientale che economico.


 

IL PROGETTO IN SINTESI

Valore complessivo:
166.983 €

 

Finanziatore principale:

ue itaeif Commissione Europea

 

Partner:
Comuni di Bounkiling, Samine Escale, Tanaff e Marsassoum (Senegal) – capofila
ACRA
Comune di Oristano, Sardegna

 

oltre al progetto


al momento non ci sono altri contenuti disponibili