CookiesAccept

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Iscriviti alla NEWSLETTER

spighe sostenibili

 

icona ciboitabri 1Spighe sostenibili: dalla filiera alla comunità, pratiche di resilienza negli ultimi campi di grano della bassa Brianza orientale

 

DOVE

Italia, Lombardia, Comune di Agrate Brianza e Caponago

DURATA

Dal 15 marzo 2016 al 14 marzo 2018

 

 

CONTESTO

Questa iniziativa nasce grazie all’esperienza decennale di Spiga&Madia, nata nel 2006 per volontà di un gruppo di consumatori “critici” e produttori agricoli uniti nell’intento di ricostruire una filiera di pane biologico interamente gestita in un territorio specifico (la Brianza monzese) da tempo soggetto a perdita di suolo agricolo.
La bassa Brianza orientale è infatti una zona altamente industrializzata, dove cresce di anno in anno l’urbanizzazione e la speculazione edilizia; il modello di sviluppo territoriale sta di fatto escludendo la funzione agricola dell'area con la conseguente erosione dello spazio rurale destinato alla produzione di alimenti e la perdita di biodiversità coltivata.
La sopravvivenza dei piccoli imprenditori agricoli è messa a repentaglio anche dall’interruzione dei corridoi ecologici presenti tra est e ovest della Brianza dovuta, tra gli altri, alla costruzione di opere infrastrutturali ad alto impatto ambientale come nuove strade e tangenziali.
Il progetto mira alla riappropriazione del territorio come luogo di produzione di cibo sano e sostenibile in cui il consumatore finale acquisisca un ruolo attivo e partecipativo di condivisione del processo produttivo, da consumatore passivo a co-produttore.
Spiga&Madia ha creato, nel corso degli anni, un partenariato tra diverse realtà del territorio e che il presente progetto intende rafforzare ed ampliare. Questa rete è composta da agricoltori, panificatori, ristoratori, gruppi di acquisto solidale (GAS), scuole e altri soggetti attivi nel promuovere sistemi alimentari locali (SAL) in cui al centro venga posto il diritto delle persone ad un cibo sano e nutriente e la necessità di riattribuire alle zone rurali la loro essenziale vocazione agricola.

 


 

OBIETTIVI

Obiettivo generale:
Contribuire al rafforzamento della resilienza territoriale tramite la tutela della sicurezza alimentare e la valorizzazione della filiera locale e sostenibile del frumento.
 

Obiettivo specifico:
Tutelare lo spazio agricolo residuo e garantire la sostenibilità delle filiere alternative del cibo, con focus sulla filiera del frumento, nei contesti urbani e marginali della bassa Brianza.

 


 

ATTIVITà

L’intervento si propone di rafforzare e sviluppare la filiera locale del frumento di varietà antiche e/o locali da agricoltura biologica attraverso:

  • la messa in rete di esperienze e buone pratiche tra soggetti già attivi nell’economia solidale;
  • l’assegnazione di nuovi terreni per la produzione;
  • il coinvolgimento di nuovi panettieri per la trasformazione e la valorizzazione dei metodi artigianali di panificazione;
  • l’estensione della commercializzazione delle farine anche nella ristorazione collettiva pubblica (mense scolastiche), privata (pizzerie e ristoranti) e familiare;
  • aumento della consapevolezza di alunni e famiglie sul valore del cibo sano e sostenibile, sull’importanza della biodiversità e sulle buone pratiche per la riduzione degli sprechi.

Tutte le componenti concorrono a concretizzare sistemi alimentari locali (SAL) come buona pratica di resilienza dal basso.


 

IMPATTO

I soggetti che saranno interessati dal progetto:

  • oltre 2.500 famiglie della zona
  • oltre 1.900 alunni delle scuole primarie, secondarie di primo grado e dell’infanzia dei due Comuni
  • almeno 10 panettieri e panificatori
  • almeno 30 altri esercizi della zona
  • almeno 5 piccoli agricoltori locali
  • almeno 5 tecnici comunali

 


 

IL PROGETTO IN SINTESI

Valore complessivo:
139.670 €

 

Finanziatore principale:

 

cariplo

 

Altri finanziatori:

Comune di Agrate Brianza (MB)

Comune di Caponago (MB)

Partner:

Associazione DESBRI (Comitato verso il Distretto di Economia Solidale della Brianza)

Comune di Agrate Brianza

 

Altri enti coinvolti:

Le scuole primarie e secondarie dei territori coinvolti

 

 

oltre al progetto


Segui il documentario dedicato all'esperienza di Spiga & Madia realizzato da Franca Roiatti:

>>> Chi semina raccoglie - prima parte

>>> Chi semina raccoglie - seconda parte

>>> Chi semina raccoglie - terza parte