CookiesAccept

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Iscriviti alla NEWSLETTER

programma acqua senegal: una casa, un rubinetto

 

icona acquarubinettoacqua potabile e sanitation per le comunità rurali di Coubalan, Niamone, Tenghory e Ouonk

 

DOVE

Senegal, Senegal, Regione di Ziguinchor , Distretto di Tenghory, Comunità Rurali di Coubalan, Niamone, Tenghory e Ouonk.

 

DURATA

Dal 2005 al 2019

 

CONTESTO

La nostra esperienza in Casamance, nel Sud del Senegal, a favore dell'accesso all'acqua potabile ha inizio nel 2005 quando, sulla base del suo lungo impegno in accompagnamento ai processi di sviluppo locale dei villaggi nella comunità rurale di Coubalan, ACRA viene sollecitata dalla città di Cherbourg-Octeville per realizzare i lavori di un primo acquedotto e dare supporto all'associazione locale che gestisce il servizio. Nei tre anni successivi, grazie a un finanziamento concesso dalla Commissione Europea (9° FED, Water Facility – 9 ACP RPR 39/3) l'intervento viene esteso a 16 villaggi limitrofi garantendo così il 100% di accesso all'acqua potabile e il 60% di accesso ad adeguate infrastrutture sanitarie per i 17.000 abitanti della comunità rurale di Coubalan.

costruzione cisterna d'acquaConclusasi con successo questa prima fase di intervento e sulla base di una valutazione esterna positiva, gli altri 68 villaggi del distretto di Tenghory hanno richiesto l'allargamento dell'intervento di nelle Comunità Rurali limitrofe di Niamone, Tenghory e Ouonk e - insieme alle collettività locali, alle associazioni di base e a tutta la popolazione – hanno collaborato alla raccolta dei fondi necessari e a disegnare il nuovo intervento. Questo impegno, portare acqua alle comunità rurali non raggiunte dal servizio idrico, è realizzabile grazie al contributo del Ministero degli Affari Esteri, dell'Agence de l'Eau Seine Normandie (la maggiore autorità di bacino a livello europeo) e ancora una volta dall'Unione Europea.

Il programma si caratterizza come un felice modello di cooperazione decentrata e di partenariato ibrido tra attori istituzionali del Sud e del Nord. Cuore pulsante di questo articolato intervento è infatti il partenariato tra il comune francese di Cherbourg-Octeville (una città faro nel movimento per l'acqua pubblica in Europa), la sua comunità urbana (CUC, ente intercomunale gestore dei servizi idrici), le 4 collettività locali e l'ente gestore del servizio idrico (FAAT) a livello del distretto di Tenghory, l'Università di Ziguinchor e il PEPAM (Programme d'Eau Potable et d'assainissement du Millénaire), quest'ultimo promosso dai Ministeri senegalesi per l'Idraulica, la Prevenzione, l'Igiene Pubblica e il Risanamento.

L'intervento prevede la realizzazione di reti multivillaggio per la fornitura di acqua potabile alle quali ogni famiglia è individualmente connessa attraverso un contatore e un rubinetto. Il servizio è dimensionato per la fornitura di 30 litri di acqua potabile a persona al giorno e supporta un innovativo modello di gestione partecipata del servizio.
Il programma supporta la creazione di una laboratorio regionale di analisi microbiologiche e la formazione dei tecnici dell'Università di Ziguinchor per il controllo della qualità dell'acqua, ed è inoltre l'unico nel paese e uno dei pochissimi in Africa ad applicare in ambito rurale i piani di salubrità dell'acqua, la metodologia definita dall'OMS come la più efficace per garantire la sicurezza della salute della popolazione.


 

OBIETTIVI

Garantire l'accesso sostenibile all'acqua potabile e a servizi igienici autonomi per gli abitanti di Coubalan, Niamone, Tenghory e Ouonk attraverso una metodologia partecipata di gestione delle risorse naturali.


 

ATTIVITà

Il programma include i seguenti tipi di interventi:

  • la costruzione di una rete idrica d'acqua potabile multi-villaggio con dei rubinetti individuali: 14 acquedotti interconnessi allacciano 84 villaggi attraverso una distribuzione a domicilio capillare;
  • un piano di risanamento sostenibile ed ecologico (impianti di smaltimento, supporto alle imprese locali e ricerca/sviluppo di latrine che rispondono agli standard dell'Organizzazione Mondiale della Sanità e ai bisogni del 60% della popolazione più povera);
  • supporto alla gestione e al governo locale attraverso 14 cooperative di utenti federate in una unica struttura che gestisce l'intero ciclo dell'acqua con onestà e trasparenza;
  • educazione e promozione di buone pratiche di igiene personale e ambientale attraverso un programma di comunicazione innovativo (tecniche di teatro sociale e multimedialità).

 

IMPATTO

Beneficiari diretti:
Gli abitanti delle Comunità Rurali di Coubalan (17.700), Niamone (10.500), Tenghory (16.300) e Ouonk (15.200)

Beneficiari indiretti:
Il progetto avrà ricadute indirette sull'intera popolazione della Casamance.


 

SOSTENIBILITà

Nel rispetto degli standard internazionali fissati dall'OMS, le infrastrutture realizzate hanno una durata minima di funzionamento di 30 anni, al fine di garantire una maggiore sostenibilità degli interventi stessi. Inoltre, tutte le realizzazioni, diventano di proprietà del Ministero dell'Idraulica senegalese e delle Comunità Rurali e sono gestite da comitati locali adeguatamente formati durante il programma.
Tra i risultati che garantiscono la sostenibilità istituzionale del programma vi è infatti la nascita di una Federazione delle associazioni locali degli utenti del servizio idrico (ASUFOR) a cui è affidata la gestione operativa e la manutenzione delle reti idrauliche realizzate. Il modello innovativo di gestione federata dei servizi costituisce un caso d'eccellenza studiato nel paese e utilizzato come modello pilota nel quadro della riforma nazionale delle politiche settoriali.
Da un punto di vista economico, il programma accompagna le cooperative degli utenti nella definizione delle tariffe che garantiscono da un lato il pieno accesso di tutti i cittadini al servizio, anche dei più vulnerabili, e dall'altro la piena copertura dei costi di esercizio e di ammortamento degli impianti, ripartendoli su tutta la popolazione in modo equo e sostenibile.


 

IL PROGRAMMA IN SINTESI

Valore delle varie fasi del programma:

  • 1.393.61 €  - progetto 9ACPRPR39/3 co-finanziato dall'UE - 2006-2009
  • 265.632 €  - progetto co-finanziato da l'Agence de l'Eau Seine-Normandie - 2010-2012
  • 1.704.292 €  - progetto 9505/ACRA/SEN co-finanziato dal MAE - 2011-2014
  • 2.601.102 €  - progetto co-finanziato da l'Agence de l'Eau Seine-Normandie – 2011-2015
  • 1.009.903 € - progetto 2012/256 424 co-finanziato dall'UE – 2011-2015
  • 1.876.000 € - progetto 010571/ACRACCS/SEN co-finanziato dal MAE - 2016-2019

Finanziatori e partner del programma:

 

maeMinistero degli Affari Esteri - Cooperazione Italiana

 

ue Commissione Europea

 

agenzia eau normandie    Agence de l'Eau Seine-Normandie

 

cherbourg comuniteComunità Urbana di Cherbourg

 

cherbourg octeville  Città di Cherbourg-Octeville

 

monte paschi siena Fondazione Monte dei Paschi di Siena

 

wami Wami

 

  • Ministero dell'Idraulica Senegalese
  • Programme Eau Potable et Assainissement du Sénégal
  • Le 4 Comunità rurali di Coubalan, Niamone, Tenghory e Ouonk
  • Università di Ziguinchor
  • Associazione per lo sviluppo economico e sociale del Kalounaye

Altri enti coinvolti:
Ministero dell'Educazione Nazionale Senegalese
Water Integrity Network
FAAT, Federazione delle Associazioni di utenti dei pozzi dell'Arrondissement di Tenghory

 

oltre al progetto


>>> Leggi la brochure del progetto

>>> Vai alla campagna "L'acqua è vita"

>>> Teatro Forum a Niamone per riflettere con i giovani sull'acqua

>>> Guarda il video proiettato al 6° Forum Mondiale dell'Acqua a Marsiglia

>>> Quando l'acqua fa goal: un torneo di calcio speciale in Senegal

>>> L'orgoglio di avere un rubinetto a Niamone

>>> Inaugurazione ufficiale delle reti di adduzione di acqua potabile di Tendimane e Niamone