CookiesAccept

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Iscriviti alla NEWSLETTER

Firmati gli accordi per 4 impianti di acqua potabile in Ecuador

00191 ecuadorQuattro comunità delle zone rurali delle province di Azuay e Cañar, sono state selezionate, nel quadro del Progetto Ecuador " Rimesse per lo Sviluppo" finanziato dalla Fondazione Cariplo e dalla Fondazione Peppino Vismara, per sottoscrivere degli Accordi di cooperazione con i municipi e le Juntas Administradoras de Agua Potable (organizzazioni comunitarie di utenti dei servizi idrici riconosciute a livello legislativo ecuadoriano), con lo scopo di costruire e riabilitare quattro impianti per la fornitura di acqua potabile.

Queste iniziative permetteranno un accesso continuativo all'acqua potabile a 321 famiglie (1.605 persone) che abitano in zone rurali del Sud dell'Ecuador caratterizzate da un forte deficit di servizi idrici di base.

Il costo di ciascun impianto idrico è sostenuto in parte dalle municipalità, in parte dal progetto "Rimesse per lo sviluppo", finanziato dalle fondazioni Cariplo e Peppino Vismara, e in parte dalle comunità locali coinvolte con un importo richiesto a credito. Questa modalità di intervento contribuisce a sviluppare un forte senso di responsabilizzazione e appropriazione da parte delle comunità e dei Municipi verso l'infrastruttura costruita.

I criteri adottati per la selezione dei progetti infrastrutturali che saranno eseguiti si possono così riassumere: fattibilità tecnica, finanziaria, sociale e ambientale, impatto e partecipazione dei municipi al fine della realizzazione dei progetti.

Durante il secondo anno di progetto, sono state presentate 7 diverse proposte di opere infrastrutturali. Tra queste sono state identificate le quattro maggiormente rispondenti ai requisiti richiesti dal bando di concorso.

I progetti vincitori (Molobog Grande e Ventura della Provincia e Cantone di Cañar; Guarumal e Minas Chuqui del Cantone Pucará della Provincia Azuay) hanno visto il coinvolgimento di Juntas Administradoras de Agua Potable, Junta Parroquial de Ventura, le Municipalità dei cantoni Cañar e di Pucará con le quali ACRA ha firmato accordi tripartiti di cooperazione.

00191 Ecuador200191 ecuador3

Il progetto Molobog Grande si realizza nella provincia di Cañar, Parroquia Honorato Vàsquez, cantòn Cañar. Qui la popolazione ha una forte maggioranza indigena; si calcolano approssimativamente 345 abitanti e la principale attività economica è rappresentata dall'allevamento di bestiame per la produzione di latte.

Il progetto Ventura si realizza nella zona costiera della provincia di Cañar, Parroquia Ventura, cantón Cañar. Qui, la popolazione beneficiaria del progetto caratterizzata da una presenza indigena. Indicativamente, si contano 740 abitanti e la principale attività economica è rappresentata dall'agricoltura.

Il progetto Guarumal si realizza nella provincia di Azuay, Parroquia San Rafael cantón Pucará. Anche qui la popolazione è mista ed è costituita, approssimativamente, da 330 abitanti la cui principale attività è l'agricoltura.

Il progetto Minas Chuqui è situato nella Provincia del Azuay, cantón Pucará, la popolazione è mista e conta circa 190 abitanti. Anche in questo caso la principale fonte di reddito è l'attività agricola.

Le opere sono volte a migliorare il sistema di raccolta d'acqua, le reti di conduzione, gli impianti di trattamento e di clorazione, le cisterne di riserva dell'acqua, le reti di distribuzione e i collegamenti domiciliari.

Corsi di formazione ad hoc rivolti ai beneficiari permetteranno alle comunità di acquisire capacità nella gestione e tutela delle fonti idriche. In particolare, le attività di riforestazione previste consentiranno di proteggere le sorgenti che alimentano i sistemi per l'approvvigionamento di acqua potabile.

Parallelamente sarà fornito appoggio tecnico ai Municipi e agli operatori delle Juntas de Agua per l'acquisizione di nuove competenze in ambito gestionale-amministrativo e per la manutenzione dei sistemi di acqua in un quadro di partecipazione e mobilitazione comunitaria.

Alejo Santermer - Capo progetto ACRA