CookiesAccept

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Iscriviti alla NEWSLETTER

NUOVI MEDICI IN CIAD

 

ico salute internaallievi medici

Il complesso di formazione universitaria e di cura "Le Bon Samaritain" di N'Djamena

 

DOVE

 

Ciad
Dipartimento di Hadjer Lamis, Distretto sanitario di N'Djamena sud

 

DURATA

 

Da luglio 2012 a luglio 2014

 

CONTESTO

Da oltre venticinque anni ACRA ha sostenuto l'associazione ciadiana ATCP, animata dal padre missionario gesuita Angelo Gherardi, nella realizzazione di un programma sanitario integrato nelle zone di Goundi e nel distretto sanitario di N'Djamena sud. Il 2007 ha visto l'inaugurazione a N'Djamena di un Ospedale Policlinico Universitario con una disponibilità di 184 posti letto, in grado di garantire assistenza sanitaria ad oltre 500.000 persone. L'Ospedale Le Bon Samaritain comprende una Facoltà di Medicina e Chirurgia, una Scuola Infermieri, una Residenza Universitaria per gli studenti di medicina, con lo scopo di formare personale locale e sopperire all'insufficiente assistenza sanitaria del paese.
Dando continuità a precedenti interventi, questo progetto biennale, prevede di sostenere la formazione di 30 nuovi allievi medici (del 3° ciclo di formazione) nella Facoltà di Medicina interna all'ospedale. Obiettivo di questo impegno è contribuire così a migliorare la qualità del servizio sanitario ciadiano dando impulso a una nuova generazione di giovani istruiti e impegnati ad aumentare la speranza di vita degli abitanti di uno dei paesi più poveri del mondo.


 

OBIETTIVI

Obiettivo generale: aumentare la disponibilità di personale medico qualificato in Ciad

Obiettivo specifico: sostenere economicamente l'avvio del 3° ciclo di formazione per 30 nuovi allievi medici che inizieranno il percorso universitario alla Facoltà di Medicina annessa all'Ospedale Bon Samaritain di N'Djamena.


 

ATTIVITà

Corsi di formazione rivolti agli allievi medici della Facoltà di Medicina.
Da un punto di vista teorico i principali obiettivi del programma di studi si articolano in :

  • Conoscere il Sistema sanitario ciadiano e il ruolo dei Centri di salute nella struttura sanitaria nazionale.
  • Osservare sul terreno le attività sanitarie svolte nei Centri di Salute.
  • Osservare le attività del PMA (Paquet Minimum d'activités): consultazione preventiva e curativa delle donne incinte e dei neonati, benessere famigliare, presa in carico di malattie croniche, attività comunitarie, misure di igiene e risanamento, copertura costi, ecc.
  • Acquisire conoscenze sui problemi sanitari prioritari della zona dove si opera.

Le principali discipline affrontate durante il percorso di studi e gli stage sono:

  • Medicina generale
  • Chirurgia
  • Pediatria
  • Ginecologia e Ostetricia
  • Consultazioni esterne

Gli stage sono organizzati sotto il controllo dei medici che esercitano presso l'ospedale.
Le attività accademiche della Facoltà sono sotto la responsabilità di un comitato accademico costituito da 4 persone e rappresentato da un direttore di studi e da un direttore degli stage clinici ospedalieri. Il programma seguito dagli studenti è quello previsto dal regolamento didattico del centro universitario.
La segreteria accademica si occupa di mantenere i registri di classe e i documenti delle prove d'esame sostenute dagli studenti.
Il funzionamento della Facoltà è regolato dai documenti dell'ATCP che definiscono i piani di studio e le responsabilità dei vari settori universitari (regolamento dell'università, regolamento didattico, documento quadro dell'università, ecc).


 

IMPATTO

Beneficiari diretti:
30 allievi medici che frequentano il primo anno di corso presso il Centre Hospitalier Universitaire (C.H.U) « Le Bon Samaritain » di N'Djamena.

Beneficiari indiretti:
Le famiglie degli allievi e in prospettiva, la popolazione ciadiana che si avvarrà delle prestazioni del nuovo personale sanitario formato.


 

IL PROGETTO IN SINTESI
Valore complessivo:
180.000 €

Finanziatore principale:
monzino


Altri finanziatori:
Associazione Amici di Goundi

Partner :
ATCP – Association Tchadienne Communauté pour le Progrès

 


oltre al progetto


>> La testimonianza di Benedetta Disarò, medico cooperante in Ciad

>> I primi 20 anni del distretto sanitario di Goundi