CookiesAccept

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Iscriviti alla NEWSLETTER

Servizio Civile Volontario, proroga per volontari stranieri

00586 serviziocivileMilano, 10 novembre 2013 - dal 4 dicembre è stato riaperto il bando esclusivamente per la presentazione delle domande da parte degli stranieri. Le domande devono pervenire entro il 16 dicembre alle ore 14,00 alla sede Arci Servizio Civile Lombardia in via adige 11, 20135, Milano.

Al bando potrannno partecipare i cittadini stranieri rientranti in una delle seguenti categorie:

- cittadino dell’Unione europea;
- familiare di cittadini dell’Unione europea non aventi la cittadinanza di uno Stato membro che siano titolari del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente;
- titolare del permesso di soggiorno CE per soggiornanti di lungo periodo;
- titolare di permesso di soggiorno per asilo;
- titolare di permesso di soggiorno per protezione sussidiaria.


Gli ALLEGATI utili per la formalizzazione della domanda sono DIVERSI rispetto a quelli del bando per i cittadini italiani:

Scarica gli allegati per fare domanda:

Allegato 1
Allegato 2

Consultare il Decreto di riapertura bandi 2013 per la selezione dei volontari.

Il termine per la consegna delle graduatorie è stato spostato dal 31 marzo 2014 al 30 aprile 2014.


Di seguito pubblichiamo la scheda informativa relativa al progetto ACRA:

 

"Costruire la cittadinanza attiva
per uno sviluppo solidale e sostenibile"


 

Apertura bando: 4 ottobre 2013
Avvio previsto: aprile 2014
Durata: un anno
Numero di volontari per la Fondazione ACRA: 8

 

Settore e Area di intervento:

Educazione e promozione culturale - Educazione ai diritti del cittadino

 

Zone di intervento:

L'intervento si concentrerà in due Province lombarde, Milano e Monza e Brianza.

 

Temi trattati:

"L'intervento si concentra sul tema del consumo consapevole, il cui obiettivo è la possibilità di utilizzare la propria posizione di consumatore per perseguire fini etici, esercitando il diritto di poter scegliere tra diversi prodotti e stili di consumo grazie alla conoscenza di tutte le informazioni necessarie a compiere una scelta consapevole. La scelta non riguarda solo gli acquisti di beni materiali: la qualità, la modalità di produzione, la sostenibilità ambientale del processo produttivo, l'eticità del trattamento accordato ai lavoratori possono anche riguardare le scelte inerenti al risparmio e all'uso di servizi come ad esempio i trasporti o le telecomunicazioni.

La relazione tra "locale" e "globale", in termini di produzione, di consumo e di governance, è un concetto trasversale alle tematiche scelte, e uno degli argomenti programmatici dell'EXPO 2015 di Milano. In questo scenario l'informazione e la trasmissione di conoscenze e competenze, per promuovere la presa di coscienza e la responsabilizzazione rispetto ai temi citati sono una condizione indispensabile e necessaria per favorire uno sviluppo equo e sostenibile della nostra società. Diventa necessario quindi creare occasioni educative, di incontro e di confronto, riconoscendo l'importanza dell'educazione e della sensibilizzazione sull'adozione di stili di vita a basso impatto ambientale e sociale.

Per questo ACRA supporta il processo internazionale "Expo dei popoli", un tavolo di confronto che culminerà in un'assemblea finale a Milano nel 2015, con lo scopo di portare la voce dei cittadini durante l'Esposizione Universale "Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita " EXPO 2015.

Un cambiamento determinante sulla gestione sostenibile del territorio lombardo potrà essere giocata nei prossimi anni da variazioni nei comportamenti dei cittadini. Assumono quindi rilevanza i nuovi modelli di consumo e di uso responsabile a livello domestico (si vedano le esperienze di filiera corta e la crescita sempre maggiore di gruppi di acquisto solidali), ma anche le aspettative di qualità da parte delle popolazioni nei confronti dei sistemi produttivi agro-alimentari e di gestione idrica presenti a livello locale e, quindi, la capacità di esercitare pressione sugli enti locali."

 

Obiettivi per i volontari:

  • Obiettivo 1.1 - Intervenire negli ambiti educativi del territorio di Milano e Monza e Brianza, affiancando le agenzie educative con percorsi di informazione, sensibilizzazione ed educazione per attivare le fasce più giovani della popolazione
  • Azione: Realizzazione di laboratori didattici nelle scuole lombarde di ogni ordine e grado
  • Obiettivo 1.2 - Coinvolgere la cittadinanza nelle Province di Milano e Monza e Brianza e ampliare le loro conoscenze con attività di animazione territoriale e tramite la diffusione di materiale informativo come opuscoli e brochure di commercio equo.
  • Azione: Realizzazione di percorsi di animazione territoriale (eventi, gruppi di lavoro, seminari, convegni, ecc.)
  • Obiettivo 2.1 - Supportare e rafforzare le occasioni di messa in rete tra soggetti attivi e istituzioni per far emergere le buone pratiche del territorio
  • Azione: Partecipazione ai tavoli tematici ed attivazione di reti tra soggetti attivi sui temi della cittadinanza attiva e responsabile
  • Obiettivo 2.2 - Incentivare la partecipazione dei cittadini ad occasioni di confronto con vari attori del territorio e lo scambio di buone pratiche di consumo

Azione: Organizzazione di conferenze, seminari, eventi e diffusione di campagne di sensibilizzazione

 

Cosa è richiesto ai volontari in servizio civile:

Per raggiungere gli obiettivi verranno realizzate numerose attività di informazione, formazione e sensibilizzazione come ad esempio eventi, seminari, convegni, tavole rotonde, laboratori e percorsi didattici nelle scuole. Le azioni saranno declinate in modo differente a seconda dei temi trattati: accesso all'acqua e alle risorse naturali, sicurezza e sovranità alimentare, sostenibilità alimentare e ambientale, interdipendenza tra Nord e Sud del Mondo, micro finanza e social business.

 

Beneficiari da coinvolgere:

  • Scuole, Università ed insegnanti coinvolti e sensibilizzati rispetto a sostenibilità ambientale e consumi consapevoli;
  • Cittadini coinvolti nelle iniziative sul territorio;
  • Enti locali (Comuni, Biblioteche...) coinvolti;
  • Amministratori di enti locali sensibilizzati e/o formati;
  • Altri attori territoriali coinvolti (ONG, Associazioni, Gas...);
  • Studenti coinvolti in attività di sensibilizzazione extrascolastica volontaria.

Attività da realizzare:

  • Percorsi didattici realizzati nelle scuole;
  • Eventi territoriali (festival, seminari, convegni, gruppi di lavoro, seminari, laboratori esperienziali);
  • Percorsi dedicati ad amministratori locali e attori sociali, sul networking sociale;
  • Percorsi di animazione territoriale;
  • Attivazione collaborazioni strutturate tra attori istituzionali e sociali

 

 


00586 servizio civile

Per ulteriori informazioni
Fondazione ACRA – Riferimento Laura Molinai – Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ARCI Servizio Civile Lombardia
Riferimento Manuela Colicchia (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.): tel. 02.54178249


Le domande possono essere consegnate esclusivamente secondo le seguenti modalità:

1) con Posta Elettronica Certificata (PEC) - art. 16-bis, comma 5 della legge 28 gennaio 2009, n. 2 - di cui è titolare l’interessato avendo cura di allegare tutta la documentazione richiesta in formato PDF ad ARCI Lombardia (
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.).

2) a mezzo “raccomandata A/R” a
ARCI SERVIZIO CIVILE LOMBARDIA - VIA ADIGE 11 - 20135 MILANO (MI)

3) a mano a ARCI
SERVIZIO CIVILE LOMBARDIA - VIA ADIGE 11 - 20135 MILANO (MI) oppure a ACRA (Via Lazzaretto 3, Milano).

 

Leggi le altre news DI ACRA

Sostieni Il diritto al CIBO CON ACRA


bollino dona