CookiesAccept

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Iscriviti alla NEWSLETTER

18 dicembre: giornata mondiale dei migranti

00639 coverIl 18 dicembre del 1990 l'Assemblea Generale delle Nazioni Unite adottava la Convenzione Internazionale sulla Protezione dei Diritti dei Lavoratori Migranti e dei Membri delle loro Famiglie. I 132 Stati Membri che hanno preso parte all’Assemblea Generale sulle Migrazioni Internazionali e sullo Sviluppo, nel 2006, hanno riaffermato tre messaggi chiave della Convenzione.

Innanzi tutto sottolineando che le migrazioni internazionali sono un fenomeno in crescita che può contribuire allo sviluppo tanto dei paesi di origine quanto in quelli di destinazione, se supportate dalle giuste politiche. In secondo battuta, enfatizzando il rispetto dei diritti fondamentali e della libertàdei migranti come fattore essenziale per un’azione positiva delle migrazioni sullo sviluppo. In ultimo, riconoscendo l’importanza di rafforzare il ruolo della cooperazione internazionale a tutti i livelli (internazionali e regionali).

Convinta del ruolo centrale che una Organizzazione non governativa possa e debba giocare a livello nazionale e internazionale, Fondazione ACRA da anni è impegnata sul territorio italiano ed europeo con progetti che mettono al centro i migranti, i loro diritti, la loro formazione e la loro integrazione nel tessuto sociale, economico e culturale del nostro paese.


00639 02


 

00639 01


 

00639 03   00639 00

 


Proprio per favorire l’integrazione economica e promuovere l’imprenditorialità dei migranti nasce il progetto “Oltre la soglia. Migliorare l'integrazione dei migranti attraverso competenze e conoscenze in ambito economico e finanziario” promosso dalla Fondazione ACRA e finanziato dal Fondo Europeo per l’Integrazione che sta mettendo in atto numerose iniziative volte a favorire l’accesso al mercato del lavoro e aiutandoli a diventare finanziariamente indipendenti.

Benché infatti i migranti lavoratori contribuiscano alla crescita e allo sviluppo economico e sociale dei paesi ospitanti, sempre più frequente è la tendenza all’impiego degli stessi in posti di lavoro con mansioni di basso livello e conseguente perdita delle competenze acquisite nel paese di origine. Tutto questo genera spesso fenomeni di discriminazione e pone ostacoli nel processo di integrazione. Il progetto “Oltre la soglia” intende invece supportare i migranti nel loro percorso di inserimento lavorativo e nella crescita professionale. E lo sta facendo non solo attraverso percorsi formativi volti a rafforzare o sviluppare le loro competenze, ma anche tramite campagne di sensibilizzazione e con un bando di finanziamento destinato alle migliori idee imprenditoriali di migranti residenti nel nostro paese.

Un altro versante dell’impegno di ACRA è quello dell’educazione alla cittadinanza mondiale. Attività di informazione e sensibilizzazione rivolta soprattutto ai giovani. “Parlez-vous global? Éduquer au développement entre migration et citoyenneté mondiale” è il progetto promosso dalla Fondazione ACRA e finanziato dall’Unione Europea, dall’iniziativa Fondazioni 4 Africa e dalla Compagnia di San Paolo, che si rivolge a insegnanti e studenti della scuola secondaria superiore. Il progetto mira ad accrescere le competenze degli attori dell’educazione formale in Europa in rapporto alle problematiche dello sviluppo globale, così come il loro impegno attivo nella lotta contro la povertà, nel sostegno all’espansione della giustizia, dei diritti umani e degli stili di vita sostenibili.

Altro esempio di azione sul territorio che coinvolge invece direttamente i migranti mettendoli al centro di un’attività ludica e culturale è la promozione del turismo locale attraverso uno sguardo glocale.

on questo stimolo è nato il progetto CittàMigrandi che vede i migranti residenti nelle città italiane impegnati ad accompagnare turisti e concittadini alla scoperta dei luoghi della città dove più forti sono i segni dell’immigrazione. Negozi, scuole, parchi, chiese sono l’occasione per raccontare storie che vengono da lontano scoprendo una nuova narrazione delle nostre città. Nel prossimo futuro, grazie al progetto MygranTour, promosso da ACRA con il finanziamento dell’Unione Europea, la formula sarà attivata anche in molte altre città italiane ed europee restituendo uno sguardo multiculturale su città come Firenze, Genova, Parigi, Valencia, Milano, Lisbona, Roma, Torino e Marsiglia.


  00639 1


 

 00639 2


 

00639 4 00639 5


 

 00639 6


 

 00639 8

 

Leggi le altre news DI ACRA


bollino dona