CookiesAccept

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Iscriviti alla NEWSLETTER

Al Design Thinking Challenge for Zanzibar si progetta un fab-lab

00728 cover

Come trasformare bottiglie di plastica in opportunità imprenditoriali sostenibili a Zanzibar, rispettando l’ambiente e seguendo l’idea del riciclo creativo? Ci ha pensato un team di creativi, illustratori e designer che a Milano, dal 24 al 26 giugno, ha partecipato con ACRA ed Impact Hub alla “Design Thinking Challenge for Zanzibar”.

Una tre giorni entusiasmante durante la quale i partecipanti, 12 in tutto, si sono impegnati - utilizzando le risorse e gli strumenti innovativi del design thinking - a “ripensare la plastica” e risolvere una sfida ambientale e sociale lanciata dal progetto‘Valorizzazione dei rifiuti solidi urbani a Zanzibar: l’impresa sociale per la promozione della filiera della plastica’ co-finanziato da Fondazione Cariplo e Regione Lombardia.

Un progetto importante

Protagonista del progetto, promosso da ACRA, è l’impresa sociale Zanrec Plastic Ltd. di Zanzibar che promuove la raccolta e il riciclo di materie plastiche, altrimenti, bruciate nelle discariche a cielo aperto dell’isola. Le attività avviate dall’impresa, oltre ad avere un impatto positivo sull’ambiente e sulla salute delle popolazioni locali, coinvolgono nel contempo le cooperative locali di waste pickers a cui viene riconosciuto il giusto prezzo per i materiali recuperati. Obiettivo della Challenge è stato quello di supportare creativamente l’impresa di Zanzibar nella progettazione di prototipi per la gestione e smaltimento della plastica.

Brainstorming, infografiche e interviste hanno guidato i partecipanti, divisi in 4 gruppi, in una prima fase di conoscenza della realtà locale di Zanzibar e delle problematiche legate alla gestione dei rifiuti. Immedesimarsi nei profili dei “local users” ha permesso loro di individuare i bisogni e le esigenze degli utenti per poi sviluppare, attraverso un approccio human centered design, le intuizioni e le idee creative per risolvere tali bisogni ed esigenze.

00728 flyer

00728 wall

00728 workshop2  00728 workshop4 

Dalle 4 soluzioni finali presentate alla giuria è emerso lo spirito partecipativo, collaborativo e non competitivo con cui i giovani creativi hanno lavorato. L’idea vincitrice è molto ambiziosa: un fab-lab in cui le bottiglie di plastica e gli imballaggi saranno compattati attraverso presse modulari per ottenere i componenti necessari a creare oggetti utili e di uso comune come mobili per abitazioni o banchi e sedie per le scuole...

Nella prospettiva di una soluzione flessibile e work in progress, i ragazzi hanno poi partecipato collettivamente ad una fase finale di rielaborazione delle 4 idee differenti, realizzando un ‘super –prototipo collettivo’ che valorizzasse i suggerimenti e i feedback emersi dalla giuria e da tutti gli attori coinvolti nel processo. E’ nata così l’idea di una Casa della Plastica – una sorta di Ikea/Fab lab dove trasformare le bottiglie in oggetti e arredamenti di utilità pubblica – e luogo per sensibilizzare e attivare capacità e competenze locali, al contempo allungando il ciclo di vita della plastica. L'idea è di coinvolgere non solo i singoli che vengono per trasformare le bottiglie in mobili, ma in un’ottica progettuale e di community, anche i turisti e le comunità locali, potenziali donatori per finanziare, anche in crowdfunding, l'arredo di una scuola o la creazione di oggetti utili come righelli, materiali didattici...

00728 workshop1

 

00728 workshop3

 

00728 idea2

Fabrizio Furchi, 33 anni e una laurea in eco-design al Politecnico di Torino, sarà il fortunato ‘ambasciatore’ che il 9 luglio a Stone Town presenterà i risultati della Design Thinking of Challenge for Zanzibar durante l'evento di chiusura del progetto e lavorerà con Zanrec Plastic Ltd. e i nostri partner in loco alla viabilità del prototipo.

La Design Thinking Challenge for Zanzibar è stata l’occasione per sviluppare il potenziale della creatività e trasformare sfide difficile in opportunità di progetto. Grazie alle idee e alle soluzioni raccolte l’impresa sociale Zanrec Plastic Ltd. potrà così ampliare le proprie attività e aprirsi a nuove realtà imprenditoriali sostenibili.

Partnership

Le attività realizzate con Zanrec Plastic Ltd. sono state sostenute da Fondazione Cariplo e Regione Lombardia e in partnership con ACRA, Impact Hub Milano, L.V.I.A., la Fondazione Ivo de Carneri e Legambiente. Le controparti locali sono il Dipartimento dell’Ambiente, Labayka, Asilia Cooperative e ZATI.


 >>> Leggi l'articolo su Repubblica.it


Leggi le altre news DI ACRA


bollino dona