CookiesAccept

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Iscriviti alla NEWSLETTER

fondazioni FOR africa in burkina faso

 

ico cibo internaburmic 2partnership per uno sviluppo rurale sostenibile in burkina faso

 

DOVE

Burkina Faso, Regione dell'Est, Provincia di Tapoa

  4Africa burk

 

DURATA

Dal 1 gennaio 2014

 

CONTESTO

La disponibilità, l'accesso al cibo e l'utilizzo di prodotti alimentari in Burkina Faso sono profondamente interconnessi alla situazione di vulnerabilità socio-economica del contesto rurale. La variazione ciclica dei livelli di produzione alimentare, unita allo scarso accesso ai servizi di base, alla volatilità dei prezzi dei prodotti agricoli e al degrado ambientale, costituiscono gli elementi di fragilità strutturale delle famiglie. Nello stato di insicurezza alimentare, la popolazione attua strategie di “adattamento negativo”: vendendo stock di cereali e scorte di sementi, ricorrendo alla migrazione, riducendo la quantità e la qualità degli alimenti, o vendendo i beni famigliari.
Il progetto, finanziato dall’iniziativa Fondazioni for Africa e promosso da ACRI (Associazione di Fondazioni e di Casse di Risparmio Spa) intende realizzare azioni di inclusione ed educazione finanziaria delle popolazioni locali e della diaspora in senso ampio, di rafforzamento istituzionale-organizzativo degli organismi di micro-finanza e aumentare l’offerta di prodotti di credito e investimento per sostenere attività produttive ed economiche. Il progetto è gestito da una vasta rete di partner.  ACRA si concentrerà in particolare sulla filiera del miele, della produzione di prodotti forestali non legnosi (karité, néré, baobab), sullo sviluppo del warrantage dei cereali (o "credit guarantee") e sulla concessione di microleasing ai contadini.

 


 

OBIETTIVI

Obiettivo generale: contribuire alla piena realizzazione del diritto al cibo, migliorando le condizioni di vita delle popolazioni rurali e sostenendo la strategia nazionale di lotta alla povertà in Burkina Faso.

Obiettivi specifici:

  • Sviluppare un approccio integrato per la sostenibilità socio-economica di 5 filiere agricole e 2 forestali  e rafforzare le capacità dei produttori agricoli famigliari e delle loro forme associative in 7 regioni del Burkina Faso (regioni Haut Bassin, Sud Ovest, Centre, Centre-est, Centro-Ovest, Plateau Central e dell'Est).
  • Valorizzareil ruolo della diaspora del Burkina Faso in Italia in azioni transnazionali di sviluppo tra Italia e Burkina.
  • Potenziare e valorizzare l’azione delle numerose reti attive tra soggetti della cooperazione decentrata di territori italiani e burkinabè.

 

ATTIVITà

Di seguito una sintesi delle principali attività di progetto suddivise per assi di intervento

Supporto agricolo:

  • Supporto agli agricoltori nella alla selezione e moltiplicazione delle sementi e nell’accesso ad input agricoli e forestali.
  • Formazione su tecniche agricole e forestali avanzate (produzione, stoccaggio, raccolta).
  • Costruzione di magazzini di stoccaggio e unità di trasformazione di prodotti agricoli.
  • Gestione di sistemi irrigui e di terreni di bonifica.

Inclusione finanziaria:

  • Implementazione del sistema di warrantage (credit guarantee) e sperimentazione di warrantage innovativi.
  • Dotazione di fondi di rotazione rivolti alle organizzazioni contadine per lo sviluppo di start-up (microattività di produzione e trasformazione).
  • Concessione di microleasing per acquisto mezzi agricoli.
  • Creazione di un sistema di assicurazione per gli agricoltori.
  • Dotazione di fondi di garanzia per una cooperativa risicola composta da donne.
  • Corsi di alfabetizzazione finanziaria.

Supporto imprenditoriale:

  • Formazioni su pianificazione, amministrazione e contabilità delle Organizzazioni Contadine.
  • Formazione in marketing, pianificazione e gestione di impresa agricola. 
  • Appoggio nella distribuzione e commercializzazione di prodotti locali.

Sicurezza alimentare:

  • Realizzazione di uno studio sulle potenzialità di trasformazione del riso locale.
  • Promozione di campagne nutrizionali a livello locale e nazionale.
  • Partecipazione  a campagne di promozione dei prodotti locali e loro mappatura.
  • Promozione dei prodotti burkinabé all’evento internazionale Salone del Gusto e Terra Madre.

Co-sviluppo:

  • Rafforzamento istituzionale alle associazioni che si occupano di co-sviluppo.
  • Definizione e realizzazione di formazioni tecniche per le associazioni culturali della diaspora
  • Riflessione congiunta tra Ong e associazioni della diaspora per la creazione di comunità di progetto. 
  • Progettazione di azioni di co-sviluppo con alcune associazioni della diaspora attraverso percorsi di Educazione alla cittadinanza mondiale e comunicazione interculturale.
  • Avvio di relazioni  istituzionali e territoriali: accompagnamento delle associazioni di migranti coinvolte nel progetto verso l’inclusione in reti della diaspora nazionali e/o europee.
  • Promozione di scambi Nord-Sud-Sud (Italia-Senegal-Burkina)
  • Valorizzazione delle rimesse della diaspora convogliandoli verso investimenti produttivi nelle zone di origine dei migranti.

 

sfoglia le immagini sulla produzione di miele

 


 

IMPATTO

Gruppo target dell’intervento sono gli agricoltori e trasformatori burkinabé (che svolgono un’agricoltura di tipo famigliare) e le loro famiglie.
Le attività coordinate da ACRA, in particolare, avranno un impatto sulle seguenti categorie:

  • Unione per lo Sviluppo di Attività Agropastorali e di Mestieri Rurali della Tapoa: 3 comunità di gestione del warrantage per un totale di 240 produttori, 200 gruppi di agricoltori che beneficeranno di microleasing e attività di rafforzamento istituzionale.
  • Unione Provinciale di Apicoltori della Provincia della Tapoa: gli associati si trovano in 6 comuni della provincia (Diapaga, Partiaga, Kantchari, Tansarga, Logobou, Botou), per un totale di 776 produttori.
  • 60 apicoltori e le loro famiglie per un totale di 240 persone. 
  • Trasformatori di Prodotti Forestali Non Legnosi (PFNL), nel particolare: 30 trasformatrici di Néré e 5 gruppi di trasformazione di baobab con 110 membri di cui il 90% donne.
  • 400 partecipanti agli atelier di sensibilizzazione sui PFNL .
  • 500 persone partecipanti alla sensibilizzazione sull’educazione finanziaria.
  • 10 membri dell’Associazione Yelemani che sarà coinvolta nell’attività dell’aggregatore.

 Tra i beneficiari dell’intervento si menzionano anche i migranti provenienti dal Burkina Faso in Italia e 300 soggetti italiani che realizzano attività di cooperazione tra Burkina e Italia i quali saranno coinvolti nelle attività svolte da ACRA e dagli altri partner di progetto.

 


 

SOSTENIBILITà

  • Sostenibilità finanziaria: le condizioni per aumentare la competitività sul mercato dei piccoli produttori saranno favorite facilitando l'accesso ai mezzi di produzione e al credito, razionalizzando la catena del valore dei prodotti agricoli, migliorando la qualità dei prodotti, rafforzando le strutture organizzative volte all'assistenza tecnica e commerciale e diminuendo il rischio di shock ambientali. La diminuzione dei costi e la crescita di valore aggiunto favoriranno inoltre un progressivo aumento dei redditi agricoli.
  • Sostenibilità istituzionale: il coinvolgimento dei servizi tecnici di settore nelle attività realizzate in Burkina Faso garantirà la diffusione di buone pratiche a livello regionale, la coerenza con le politiche settoriali e contribuirà all'implementazione e all'innovazione di linee guida e dei piani legislativi esistenti. Il coinvolgimento di enti locali, centri di ricerca e servizi tecnici nel processo decisionale, contribuirà poi ad influenzare favorevolmente l'attuazione di politiche che stimolino la costituzione di imprese di interesse pubblico, eque e tutelanti la piccola agricoltura famigliare;
  • Sostenibilità livello politico: Il rafforzamento istituzionale  delle organizzazioni di produttori, lungo  tutta la filiera, sosterrà le loro  capacità di interlocuzione e dialogo con le istituzioni pubbliche e i soggetti rilevanti del mercato, per sostenere il loro potenziale di promozione di policies del settore  e per realizzare azioni di promozione dei prodotti agricoli locali.

 


 

IL PROGETTO IN SINTESI

Valore complessivo:

251.729 €  (budget ACRA secondo anno, in qualità di partner del consorzio)

Finanziatore principale:

4Africa burk

 

Partner:

ACRA
CISV
LVIA
Mani Tese
Slow Food
CESPI

 

Partner locali:

  • COPSAC (Coopérative de Prestation de Services Agricoles Coobsa)
  • UNPR-B (Unions des Producteurs Rizicoles du Burkina Faso)
  • UGERM-W (Unione di donne étuveuses di riso di Mogtedo)
  • Cooperativa risicola di Mogtedo
  • ADIS (Association pour le développement intégré du Sahel)
  • ASK (Association Song Koaadba)
  • UDAAMR-T  (Union pour le Développement des Activités Agropastorales et de Métiers Ruraux de la Tapoa)
  • INERA (Institut de l’Environnement et de Recherches Agricoles du Burkina Faso)
  • Unione Provinciale di Apicoltori della Tapoa

 

 

 

oltre al progetto


>>> Scopri il sito di Fondazioni for Africa Burkina Faso

>>> Segui la pagina Facebook di Fondazioni for Africa Burkina Faso

>>> La Tapoa e il suo miele

>>> Sguardi e racconti dal Burkina Faso

>>> A lezione di economia con il Teatro Forum

>>> Siglato l'accordo fra Bank of Africa e l'Unione Apicoltori della Tapoa

>>> Il miele, protagonista dell'incontro tra Italia e Burkina Faso

>>> Leggi l'articolo sulla mieleria pubblicato su Paese Sera

 

Eventi


>>> 17-18 febbraio 2017: Burkina - Italia: Territori, Persone e Culture in Relazione

>>> 22-26 settembre 2016: Fondazioni for Africa Burkina Faso a Terra Madre - Salone del Gusto 2016

>>> 18 maggio 2016, Roma: Tante Persone. Una Sfida Comune

>>> 19-20 marzo 2016: Atelier di creatività - impresa sociale "Ke des burkinabés"

>>> 15 ottobre 2015: warrantage comunitario, il caso del Burkina Faso

>>> 10 ottobre 2015: La terra che abbiamo in comune

>>> Terra Madre Giovani: quale futuro per le giovani donne in agricoltura?