CookiesAccept

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Iscriviti alla NEWSLETTER

REALSAN 2: un ponte tra centroamerica e lombardia

 

ico cibo internamulmil EXPO 2015 per la sicurezza alimentare e nutrizionale delle comunità locali: implementazione di un piano di azione condiviso tra Lombardia e Centro America

 

DOVE

Honduras, Dipartimento di La Paz, Municipio di Marcala
El Salvador, Dipartimento del Norte de Morazán, Municipio di Perquín.
Italia: Lombardia, comuni aderenti alla convenzione di Agenda 21 Est Ticino

 

DURATA

Dal 1 febbraio 2014 al 31 gennaio 2016

 

CONTESTO

La presente iniziativa, promossa da AIAB (Associazione Italiana per l’Agricoltura Biologica) dà continuità al progetto REALSAN il quale ha dato vita ad una rete pilota di cooperazione decentrata sul tema della Sicurezza Alimentare coinvolgendo le numerose Autorità Locali in America Latina e in Europa che avevano aderito al programma PRESANCA (Programa de Seguridad Alimentaria y Nutricional en Centro America). Nell’ambito del processo attivato dalla Rete REALSAN in Centroamerica e nella Provincia di Milano, si intende promuovere buone pratiche a garanzia della sicurezza alimentare e nutrizionale delle popolazioni rafforzando la definizione di strategie e politiche a livello municipale. Particolare attenzione è dedicata alla gestione appropriata delle acque e dei rifiuti solidi (riutilizzabili per scopi agricoli) quali pre-condizioni per preservare la sicurezza alimentare dei cittadini e in particolare  dei bambini tra  0 e 5 anni, vale a dire i soggetti più esposti alla vulnerabilità nutrizionale ed ambientale.
L’ambito del progetto si concentra in Honduras e in El Salvador, nello specifico in due municipi ubicati nella zona transfrontaliera denominata Unità Territoriale Transfrontaliera Lenca (UTTL).
La prossimità delle attività di progetto ai temi di Expo 2015 e di Expo dei Popoli consentirà di strutturare azioni di dialogo e di lobby, anche in maniera trasversale, a livello governativo e a livello della società civile su temi specifici inerenti la sicurezza alimentare.


 

OBIETTIVI

Obiettivi generali:

  • Contribuire alla riduzione della vulnerabilità delle popolazioni più povere del Centro America.
  • Rafforzare il processo di integrazione centroamericana, degli orientamenti regionali e politiche nazionali a favore della Sicurezza Alimentare e Nutrizionale.
  • Sostenere la definizione di politiche sociali ed economiche a livello municipale e l’implementazione di azioni esemplari nel campo della SAN in Italia e in Centro America.

Obiettivo specifico:

Rafforzare le competenze e le capacità degli attori chiave dei due municipi di Marcala (Honduras) e Perquín (El Salvador) riguardo alla tematica della Sicurezza Alimentare e Nutrizionale (SAN), con particolare enfasi nella gestione delle acque e dei rifiuti, pratiche di igiene e abitudini nutrizionali della popolazione e il rafforzamento di sistemi di produzione agricola.


 

ATTIVITà

  • Disposizione accordi, formazione equipe locali.
  • Elaborazione di inchieste, raccolta dati ed elaborazione di piani municipali sull'educazione nutrizionale in Centroamerica.
  • Formazione rivolta agli staff tecnici e ai produttori agricoli vari Municipi coinvolti.
  • Elaborazione di strumenti formativi in Lombardia e in Centro America sui temi diversi, quali nutrizione, igiene, Acqua & Sanitation, rifiuti, sistemi agroalimentari locali.
  • Avvio di azioni pilota in Centro America e capitalizzazione di buone pratiche messe a punto in Lombardia destinate ai tecnici municipali centramericani.
  • Organizzazione di forum territoriali in Lombardia per tecnici, amministratori pubblici e produttori.
  • Attività di sensibilizzazione sull’adozione di modelli produttivi e di consumo sostenibili rivolte alle istituzioni e alla società civile (sia in Centroamerica, sia in Lombardia)
  • Visite di scambio in Italia.
  • Diffusione dei risultati del progetto nell’ambito di EXPO 2015.

 

IMPATTO

Beneficiari diretti:
circa i 37.000 abitanti del Municipio di Marcala (Honduras) e i 3.160 del Municipio di Perquín (El Salvador), tra cui i funzionari dei municipi che saranno protagonisti del processo di formazione, gli studenti delle scuole di frontiera dei due Municipi (Scuola José Trinidad Cabañas di Sabanetas, Marcala, 117 alunni e 301 studenti nella scuola del Caserío Rancho Quemado, El Perquín), ossia i centri scolastici più isolati in termini di copertura del servizio educativo, per un totale di 40.160 persone.

Beneficiari indiretti:
La campagna di sensibilizzazione in Centroamerica raggiungerà circa 80.000 persone.
In Lombardia beneficeranno delle attività di progetto: i rappresentati dei 17 comuni aderenti alla convenzione di Agenda 21 Est Ticino (157.692 abitanti) includendo i funzionari e i 2 tecnici che saranno protagonisti delle attività di scambio di esperienze tra il territorio lombardo e quello centroamericano. A livello provinciale (Milano) le attività del progetto coinvolgeranno altresì gli aderenti alla rete REALSAN - Rete di Autorità e Attori Locali per la Sicurezza Alimentare Nutrizionale (12 soggetti tra il Comune di Milano capofila e i partner del progetto, 18 enti locali e l’Agenda 21 dei Comuni dell’Est Ticino che hanno aderito alla Carta di Intenti).


 

SOSTENIBILITà

Le municipalità coinvolte nel progetto potranno contare su uno strumento tecnico di alto livello di affidabilità derivato dagli studi compiuti sul campo, oltre che di personale qualificato grazie a un processo di formazione continuativo. Le fonti idriche saranno costantemente monitorate grazie ad appositi uffici previsti dal PGRI. Tali uffici, una volta concluso il progetto, verranno istituzionalizzati in modo da garantire la loro operatività in futuro. Inoltre, grazie al processo di formazione, i funzionari avranno assunto le competenze e gli strumenti necessari per elaborare ulteriori progetti, in modo da poter accedere, anche in futuro, a nuovi finanziamenti per il proprio territorio.
Attraverso questa esperienza pilota si vuole contribuire all'istituzione a livello nazionale di modelli efficaci e duraturi di gestione delle risorse idriche.
Infine, grazie alla campagna di sensibilizzazione,  la popolazione prenderà coscienza su temi quali il consumo d'acqua, l'importanza della pianificazione idrica, la necessità di modificare i propri stili di vita di fronte alle priorità individuate, contribuendo in questo modo allo sviluppo di una cultura di prevenzione e conservazione delle risorse idriche.


 

IL PROGETTO IN SINTESI

Valore complessivo:
517.770 €

 

Finanziatore principale:


comune milano

Partner:

  • AIAB - Associazione Italiana Agricoltura Biologia (capofila)
  • ACRA
  • BrianzAcque srl
  • Amsa - Azienda Milanese Servizi Ambientali
  • CEM Ambiente S.p.A
  • ATO MB - Ambito Territoriale Ottimale Provincia di Monza e Brianza
  • Comune di Milano
  • Agenda 21 Est Ticino
  • FIRAB - Fondazione Italiana per la Ricerca in Agricoltura Biologica e Biodinamica
  • Municipalità di Marcala (Honduras)
  • Municipalità di Perquin (El Salvador)
  • PRESANCA II
  • Via Campesina Centro America

 

 

 


 

oltre al progetto


 >>> Scopri i forum organizzati in collaborazione coi Comuni dell'Est Ticino