CookiesAccept

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Iscriviti alla NEWSLETTER

WASH nelle scuole di Zanzibar

 

ico acqua internazanuni 1Aggiornamento e Miglioramento dei protocolli nazionali in tema di Acqua, Salute e Igiene nelle Scuole: come migliorare le strutture e influenzare comportamenti positivi per una migliore istruzione

 

DOVE

Tanzania, Zanzibar (Unguja)

 

DURATA

Dal 1 giugno 2014 al 10 febbraio 2015

 

CONTESTO

Molte scuole di Zanzibar si trovano in una situazione preoccupante caratterizzata da un insufficiente approvvigionamento di acqua e da servizi igienico-sanitari assenti o inadeguati. In alcuni casi, i servizi esistono ma sono inutilizzabili, sporchi o insicuri. Nella maggior parte delle scuole, i bagni non si adattano alle esigenze delle ragazze, dei bambini e soprattutto dei disabili.
Le scuole sono inoltre caratterizzate da un basso background di apprendimento degli studenti, assenteismo, scarso rendimento e tasso di abbandono elevato.
Il progetto intende garantire a 6 scuole una fornitura d’acqua pulita e servizi igienico-sanitari adeguati favorendo, di conseguenza, l’instaurarsi di un ambiente di apprendimento sano e pulito. ACRA lavora a stretto contatto col Ministero dell’Istruzione e della Formazione Professionale di Zanzibar e in collaborazione con UNICEF. Valore aggiunto dell’intervento sarà l’aggiornamento delle linee guida nazionali SWASH (School Water, Sanitation and Hygiene).

 


 

OBIETTIVI

Da un punto di vista generale il progetto si propone l’attuazione dei protocolli nazionali SWASH (School Water Sanitation and Hygiene) in 6 scuole dell’Arcipelago di Zanzibar (Distretti Ovest, e Nord A di Unguja).

Obiettivi specifici:

  • Miglioramento dei servizi WASH nelle scuole a Zanzibar attraverso la fornitura di latrine adeguate, servizi per il lavaggio mani e di impianti di approvvigionamento idrico.
  • Rafforzare la promozione dell'igiene attraverso la formazione di comitati WASH nelle scuole e un approccio mirato sul bambino, con particolare interesse sull'uso dell'acqua potabile, il lavaggio delle mani con sapone, il corretto uso e manutenzione dei servizi igienici e gestione dell'igiene mestruale per le ragazze.
  • Rafforzamento delle capacità dei comitati scolastici e degli insegnanti sulla gestione SWASH, attraverso piani di sviluppo, stanziamenti di bilancio, l'attuazione e il monitoraggio dei progetti in corso e realizzati per il miglioramento della sostenibilità.
  • Attività pilota e aggiornamento delle linee guida SWASH.

 

ATTIVITà

  • Costruzione di impianti (per approvvigionamento idrico e servizi igienici) in 6 scuole.
  • Impostazione e realizzazione di corsi di formazione per insegnanti e comitati scuole. A loro volta gli insegnanti e i comitati scolastici formati diffonderanno contenuti formativi per gli altri bambini.
  • Campagne di promozione dell’igiene attraverso un approccio “bambino a bambino” e organizzazione di eventi motivazionali.
  • La gamma di eventi realizzati saranno selezionati dalla direzione della scuola con il corpo docenti, che copre le attività come il teatro, la recitazione, il disegno, oltre alle attività in classe.
  • Impostazione e distribuzione del manuale O&M (operativo e gestionale) per installazioni WASH.
  • Formazione di docenti e studenti sui contenuti del manuale e preparazione degli accordi sui doveri e sulle responsabilità di O&M.
  • Impostazione di un comitato WASH permanente.
  • Revisione finale, aggiornamento e validazione di linee guida SWASH al termine della fase pilota. 

 


 

IMPATTO

Beneficiari diretti: 8.300 alunni, 120 insegnanti delle scuole, 664 membri dei Comitati scolastici, per un totale di 9.084 persone.

Beneficiari indiretti: 8 funzionari del Distretto educativo e altro personale del distretto,  personale MoEVT (Ministero Educazione) e altre parti interessate che frequentano le sessioni del Comitato Nazionale SWASH.

 


 

SOSTENIBILITà

All’interno del progetto, forte enfasi verrà data alle attività di post-costruzione per garantire l'uso corretto e la manutenzione degli impianti previsti. La mobilitazione e la responsabilizzazione del personale scolastico che partecipa alla progettazione, realizzazione e gestione dei servizi garantirà un ambiente favorevole e il successo a lungo termine dei sistemi igienico-sanitari.
Infine, un Comitato permanente WASH verrà istituzionalizzato e si occuperà di supervisionare tutte le attività WASH attuate dal Ministero dell’Educazione attraverso i suoi partner.

 

IL PROGETTO IN SINTESI
Valore complessivo:
359.848 €

Finanziatore principale:

 unicef-logo

 


oltre al progetto


 >>> al momento non ci sono altri contenuti disponibili