CookiesAccept

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Iscriviti alla NEWSLETTER

la scuola comunitaria per l'educazione primaria

 

icona educazione bambiniRealizzare il Diritto all’Educazione attraverso il supporto alle Scuole Comunitarie a Chipangali, nel Distretto di Chipata in Zambia

 

DOVE

Zambia
Provincia Est, Distretto di Chipata, area di Chipangali

 

DURATA

Dal 1 novembre 2014 

 

CONTESTO

Nel 2002 il governo dello Zambia ha dichiarato pubblica l’educazione primaria, nel rispetto degli ambiziosi obiettivi da realizzarsi entro il 2030 (SDGs - Sustainable Development Goals). L’educazione di qualità accessibile a tutti vuole essere la chiave per affrontare ulteriori questioni imprescindibili come quelle di genere, della povertà, dell’HIV, delle discriminazioni e dell’ingiustizia sociale. In questo contesto, dunque, le Scuole Comunitarie (SC) danno un contributo insostituibile alla diffusione di un’educazione primaria accessibile, di qualità ed equa così come auspicano i Diritti Umani Universali.
Ma perché proprio le Scuole Comunitarie? Esse nascono in Zambia nel 1982 per far fronte alle esigenze dei bambini socialmente più vulnerabili (poveri, orfani, soprattutto bambine, figli di genitori analfabeti che non riconoscono l’importanza della scuola). Le scuole comunitarie, collocate in ambito rurale o periurbano, sono strutture frequentate da bambini e bambine molto poveri che non possono permettersi di accedere alle scuole governative. Questo modello scolastico prevede il coinvolgimento diretto dei genitori che contribuiscono alla gestione e alla sostenibilità economica delle scuole stesse.

Grazie a questo progetto, ACRA intende rendere concreto il diritto fondamentale e universale ad un’educazione equa, di qualità e accessibile a tutti, indipendentemente dalla cultura di origine e dal genere cui si appartiene, o dallo status sociale e fisico che si ha. L’approccio è quello partecipativo al fine di favorire un dialogo permanente tra istituzioni e società civile, che sia orizzontale e verticale, e che coinvolga la maggior parte delle figure sociali a più livelli.

 


 

OBIETTIVI

Obiettivo generale: Contribuire alla realizzazione del diritto all’educazione in Zambia secondo i principi di un’Educazione Primaria Universale, considerando l’educazione uno strumento primario ed efficace di giustizia sociale.

Obiettivo specifico: Assicurare la qualità del servizio educativo in 26 Scuole Comunitarie a Chipangali, nel distretto di Chipata, in Zambia e favorire meccanismi di advocacy e di coordinamento tra distretto e provincia.

 


 

ATTIVITà

Il progetto prende avvio con la formazione di uno staff con competenze diversificate che, in collaborazione col Distretto scolastico, farà un monitoraggio per individuare i bisogni delle 26 scuole selezionate con l’obiettivo di definire un piano di costruzione di strutture e infrastrutture.
Nel progetto sono previste varie attività formative:

  • Educazione igienico-sanitaria rivolta a insegnanti e studenti per un corretto utilizzo dei servizi sanitari realizzati.
  • Formazione degli insegnanti all’interno del nuovo Centro di Risorse per Insegnanti realizzato nell’ambito del progetto.
  • Formazione di peer educator per la gestione di attività varie all’interno delle scuole.
  • Programma di educazione peer-to-peer focalizzato sulle questioni di genere, i cui beneficiari diretti sono i Consigli dei Bambini.
  • Formazione dei Comitati scolastici composti da genitori e insegnanti.

Inoltre, sono previsti momenti di incontro e scambio di buone pratiche tra le scuole coinvolte e a livello di Distretto e di Provincia, in collaborazione con le autorità scolastiche e organismi della società civile che si occupano di educazione.

 


 

IMPATTO

Beneficiari diretti:

  • 4.356 alunni delle 26 Scuole Comunitarie
  • 104 insegnanti formati
  • 156 peer educator
  • 260 membri del Consiglio dei Bambini
  • 104 membri delle Associazioni Genitori ed Insegnanti

I beneficiari indiretti i sono i 16.766 abitanti che vivono nei villaggi circostanti e che fruiscono dei servizi delle 26 Scuole Comunitarie.

 


 

sostenibilità

La sostenibilità dell’azione vuole realizzarsi principalmente tramite la formazione dei vari soggetti coinvolti (insegnanti, genitori, studenti) finalizzata a dare gli strumenti che permettano una continuità dell’azione oltre la durata del progetto. Inoltre, la costruzione di un saldo  e consolidato dialogo a più livelli (provinciale, distrettuale, comunitario) favorisce un impatto allargato e capillare dell’intervento attraverso la condivisione diffusa di buone pratiche sperimentate in ambito scolastico.

 

IL PROGETTO IN SINTESI

Valore complessivo:
787.867 €

Finanziatore principale:

 ue Commissione Europea

 

Atri finanziatori:

 

mediafriends onlus

8x1000 Valdese

 

Partner:

People Action Forum (PAF)

 

oltre al progetto

 

>>> Sfoglia la brochure del progetto

>>> Scopri anche il progetto "Diritto di futuro"

 

Dona ora per portare materiali didattici, libri, e banchi ai bambini di Chipata