CookiesAccept

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Iscriviti alla NEWSLETTER

Acqua potabile in 15 villaggi a Niamone e Tendimane, in Senegal

acqua in senegal

“L’eau, l’eau est là”. L’acqua c’è: nel villaggio di Kandioumbe (Comune di Niamone, Arrondissement de Tenghory, Regione di Ziguinchor, Senegal), si celebra l’apertura ufficiale delle reti di adduzione di acqua potabile di Tendimane e Niamone. Si ufficializza il dono di un diritto che diventa responsabilità collettiva.

È passato del tempo da quando enormi cataste di tubi aspettavano sotto gli alberi di mango, sotto gli occhi increduli degli abitanti dei villaggi che da lì a poco avrebbero lavorato duramente a fianco di ACRA per interrarli e costruire i 130 km di rete idrica che oggi sono realtà.Tutti. Anziani, adulti e bambini non parlano d’altro.

All’ombra dei tendoni montati per l’occasione ognuno ha un aneddoto da raccontare mentre i più piccoli con le magliette del progetto corrono tra le sedie sfoggiando lo slogan che da qualche anno è simbolo di questa grande novità “Eau potable, santé durable – Moummel masseté, édiou yapyoé” (Acqua potabile, salute duratura).

00861 acqua senegal 01 00861 acqua senegal 04

I racconti riempiono l’attesa per l’arrivo della delegazione ufficiale costituita dal Prefetto di Bignona, i partner internazionali della “CUC” (Communauté Urbain de Cherbourg), le autorità locali e lo staff ACRA che dopo aver visitato alcuni punti importanti delle due reti ed aver ufficialmente inaugurato con taglio del nastro e scoperta della targa le reti di Niamone e Tendimane giungeranno sul luogo della cerimonia.

La rete di Niamone copre 100 km permettendo l’approvvigionamento di acqua potabile a 11 villaggi per un totale di 811 rubinetti e la rete di Tendimane con i suoi 31,5 km risponde al bisogno di 4 villaggi attraverso 284 rubinetti. Il Programma ha innalzato il tasso di accesso all’acqua potabile dal 6% all’89% per Niamone, e dallo 0% al 97% per Tendimane. Lo Stato Senegalese ha come obiettivo quello di portare a 82% il tasso di accesso all’acqua potabile sul territorio nazionale.

Il sole è alto nel cielo, la delegazione è arrivata e il caldo non si sente più: ora è tempo di festeggiare. Alla presenza degli abitanti dei 15 villaggi coinvolti, delle istituzioni, dei partner di progetto e delle autorità locali, può avere inizio questa entusiasmante giornata di festa. Balli, canti, maschere, discorsi ufficiali e spettacoli teatrali per celebrare i più di 1.000 rubinetti che, grazie alla seconda fase del Programma ACRA PEPAM Tenghory, portano oggi acqua nelle case di circa 13.000 abitanti.

00861 acqua senegal 02 00861 acqua senegal 05
00861 acqua senegal 03 00861 acqua senegal 06

L’ottima sceneggiatura dello spettacolo teatrale, messo in scena dalla Compagnie de Théâtre Forum la Nouvelle Maison des Enfants de la Casamance (NOUMEC), ha coinvolto tutti i presenti, con scene di vita quotidiana che hanno ricordato a tutti l’importanza dell’accesso all’acqua potabile, fonte di salute e di vita, e di quanto a questo diritto corrispondano dei doveri e delle responsabilità collettive, proprio perché collettiva è la gestione delle reti idriche.

A Tendimane e Niamone, l’acqua potabile è da oggi un diritto garantito per 13.000 persone. “L’eau, l’eau est là”: l’acqua c’è, cantano i protagonisti della messa in scena, canta e applaude il pubblico tutto.

Leggi la scheda per approfondire la conoscenza del programma "Una casa, un rubinetto" in Senegal.

 


Leggi le altre news DI ACRA


bollino dona