CookiesAccept

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Programme population

 

ico educazione internaburpop 2 provvServizi sanitari, registro dello stato civile e OSC per la promozione sociale e i diritti di donne e bambini

 

DOVE

Burkina Faso, Regione centrale, Regione centro-sud e Regione dell’Altopiano centrale

 

DURATA

36 mesi (dal 2019)

 

 

CONTESTO

Lo sviluppo sostenibile e in particolare la crescita economica e la riduzione della povertà, non possono realizzarsi senza un'efficace considerazione delle questioni relative alla popolazione.
Quest’ultime sono ancora più cruciali in un paese come il Burkina Faso, classificato 194° su 197° secondo l'Indice di Sviluppo Umano (HDI) 2017, dove la povertà è endemica e che si trova di fronte a molte sfide demografiche e sanitarie che hanno un impatto negativo sullo sviluppo sociale ed economico del paese. Pertanto, degli investimenti finanziari e politici nel campo dei servizi sociali per una promozione coordinata (stato civile, pianificazione famigliare, salute sessuale e riproduttiva, prevenzione alla violenza di genere) è fortemente prioritaria. In questo contesto il progetto mira a contribuire all'attuazione delle politiche pubbliche nazionali, e contribuisce al conseguimento degli obiettivi di sviluppo sostenibile (3 - Buona salute e benessere), (16 - Pace e Giustizia) e progressi verso il raggiungimento dell'OSD 5 (Uguaglianza di genere) a livello nazionale.


 

OBIETTIVI

Obiettivo generale:

  • Contribuire a rafforzare l'offerta e la domanda di servizi di promozione sociale e di registro dello stato civile a livello dei centri di salute e pianificazione sociale (CSPS), dei comuni e delle scuole nella Regione centrale, centro-sud e nell’Altopiano centrale.

Obiettivo specifico:

  • Garantire alla popolazione, in particolare le donne, i bambini e gli adolescenti dei 26 comuni delle regioni centrale, centro-sud e dell’Altopiano centrale, l’accesso a dei servizi comunitari per la pianificazione famigliare, il registro dello stato civile, la prevenzione alla violenza di genere e la salute sessuale.

 


 

ATTIVITà

Le attività del progetto ruotano attorno a tre assi tematiche principali: il registro dello stato civile, la pianificazione famigliare e la salute sessuale, l’uguaglianza di genere.

Registro dello stato civile

  • Atelier di advocacy con le autorità competenti in materia di stato civile e con le autorità tradizionali e religiose per facilitare gli scambi con le reti sanitarie presenti sul territorio.
  • Identificazione e formazione di “agenti di stato civile” e supporto alla creazione di “Centri secondari di stato civile” (CSEC)
  • Monitoraggio della registrazione delle nascite e dei decessi nei nuovi Centri; campagne di registrazione per gli allievi delle scuole.
  • Creazione e rilancio dei servizi informativi sul funzionamento dello stato civile nei CSPS (Centri di Salute e di Promozione Sociale) e nelle “Case delle Donne" (Maisons des Femmes).

Pianificazione familiare

  • Creazione di uno sportello per la “Pianificazione famigliare” nei CSPS per le donne in condizione post-partum.
  • Formazione di “Agenti di salute” per sensibilizzare la popolazione alla conoscenza e all’uso di metodi contracettivi e a strumenti per la pianificazione famigliare.
  • Indirizzamento della popolazione verso i centri di salute per usufruire dei servizi offerti dai CSPS (Centri di Salute e Promozione Sociale) con particolare attenzione ai metodi contraccettivi moderni.
  • Incontri di scambio per migliorare il ruolo degli uomini nelle relazioni interpersonali, rivedere abitudini e pratiche esistenti; creazione di “scuole dei mariti”.
  • Creazione di una rete di giovani ambasciatori e sensibilizzazione attraverso l’uso dei social network.
  • Impiego del sistema RAPID (Risorse per l'Analisi della Popolazione e loro Impatto sullo Sviluppo) quale strumento di advocacy presso le autorità competenti.
  • Supporto alle attività di progetto attraverso sessioni di cinema interattivo, tournée teatrali e momenti di valutazione partecipata.
  • Sostegno ai COGES/CSPS per migliorare le loro competenze a livello di promozione sociale, di salute, pianificazione famigliare, protezione e sostegno alle vittime di violenza sessuale e di genere.

Uguaglianza di genere

  • Campagna annuale di sensibilizzazione e mobilitazione multimediale sui diritti delle donne e la violenza di genere.
  • Applicazione del Programma SRAJ (Reproductive Health of Adolescents and Youth) nelle scuole (primarie, secondarie e coraniche) e distribuzione di kit contraccettivi.
  • Accompagnamento delle associazioni femminili e giovanili presenti sul territorio, loro promozione e messa in rete.
  • Formazione alle associazioni della società civile su HRBA (Human Rights-Based Approach), diritti delle donne e dei minori e protezione contro la violenza di genere.
  • Sostegno finanziario alle OSC (organizzazioni società civile), tutoraggio, monitoraggio e valutazione dei progetti finanziati.

 


 

IMPATTO

Beneficiari diretti

  • 130 Centri di Salute e di Promozione Sociale (CSPS);
  • 26 comuni;
  • 10 distretti sanitari
  • 52 istituti scolastici e 6.240 allievi (ragazze/ragazzi);
  • 30.000 giovani per la registrazione civile tardiva;
  • 26 CPEC;
  • 75 ufficiali competenti in materia di stato civile
  • 40 organizzazioni società civile (OSC) femminili e giovanili;
  • 1.800 persone (donne, ragazze, bambine) raggiunte dalle attività promosse dalle OSC;
  • 150 opinion leaders;
  • 7 Maisons de la Femme.

Beneficiari indiretti:

  • la popolazione di 26 comuni per un totale di 2.292.026 persone (dati RGPH 2006).

 


 

SOSTENIBILITà

Finanziaria. La sostenibilità dei servizi è garantita dal supporto finanziario destinato ai CSPS e alle Maisons de la Femme, e il sostegno per l'attuazione di piani d'azione. Analogamente, le sovvenzioni mirate per le CSO contribuiranno alla loro sostenibilità finanziaria. Quest’ultime avendo migliorato le proprie capacità manageriali tecniche e finanziarie, saranno capaci di eseguire delle azioni sul medio-lungo termine. Inoltre, i diversi micro-progetti messi in atto dalle OSC contribuiranno indirettamente all’emancipazione delle giovani donne beneficiarie.
Istituzionale. Il progetto incorpora una componente sostanziale di rafforzamento delle capacità degli attori e delle istituzioni chiave affinché siano pienamente in grado di svolgere il loro ruolo in diversi ambiti: stato civile, pianificazione familiare, diritti umani, prevenzione alla violenza, sostegno alle vittime di violenza ecc. Il progetto permetterà anche di diffondere delle norme positive sul ruolo catalizzatore delle donne e dei giovani nella società burkinabé e sul potenziale dell’empowerment femminile.
Politica. Attraverso il progetto, le istituzioni politiche (nazionali, municipali e locali) possono rafforzare le loro capacità e conoscenze riguardo allo stato civile, la pianificazione famigliare e la protezione dei diritti umani. Allo stesso tempo, la realizzazione della campagna annuale di sensibilizzazione contribuirà alla sensibilizzazione di tali tematiche. Inoltre, il rafforzamento delle OSC contribuirà a garantire un maggiore impatto delle organizzazioni stesse nel contesto sociale e politico del Burkina Faso.


 

IL PROGETTO IN SINTESI

Valore complessivo:
3.157.548 €

Finanziatore principale:
ue itaeif Commissione Europea

Partner:

  • Mani Tese
  • Comunità di Sant’Egidio - ACAP Onlus
  • ASMADE
  • FENAFER-B

 

Altri enti coinvolti:

UNICEF; Direction Générale de la Modernisation de l’Etat Civil (DGMEC); Institut National de la Statistique et de la Démographie (INSD); Ministère de la Santé; Ministère de la Femme et la Famille; Ministère de l’Administration Territoriale et de la Décentralisation; Ministère de la Justice, des Droits Humains et de la Promotion Civique; Ministère de l’Education Nationale et de l’Alphabétisation, Ministère de l’Enseignement Secondaire, la Recherche Scientifique et l’Innovation.

 

 

 

 

oltre al progetto


 


arrow index

UN FOCUS TRASVERSALE

ACRA ritiene che il settore privato possa svolgere un ruolo fondamentale nella cooperazione allo sviluppo. In particolare, l’economia inclusiva e le imprese sociali sono in grado di fornire soluzioni sostenibili ed efficaci per catalizzare molteplici risorse.
ACRA contribuisce a costruire un ecosistema in cui le imprese sociali possono crescere e svilupparsi.