CookiesAccept

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Iscriviti alla NEWSLETTER

Parco Nazionale Zakouma

 

icona ambienteelefantiRafforzamento delle capacità della popolazione dei distretti della Zona Periferica del Parco Nazionale Zakouma, nell'ambito della sicurezza alimentare e della gestione delle risorse naturali

 

 

DOVE

Ciad,
Regione di Salamat, Dipartimento d'Aboudeia.

 

 

 

DURATA

Dal 16 luglio 2012 al 15 luglio 2014

 

CONTESTO

Il progetto interviene nelle zone periferiche del Parco nazionale di Zakouma, uno spazio di oltre due milioni di ettari a sud-est del Ciad, il quale costituisce anche una Riserva di fauna.
Si intende guidare la popolazione verso l'adozione di pratiche di buongoverno e di salvaguardia delle risorse naturali secondo la Strategia di Sviluppo Locale definita dalle autorità del luogo.
Per combattere l'insicurezza alimentare delle popolazioni nomadi e sedentarie che abitano le zone adiacenti il parco, il progetto promuoverà la strutturazione di alcune filiere produttive gestite da gruppi di donne valorizzando alcune specie vegetali locali come il neem e la Moringa Oleifera.


 

OBIETTIVI

  • Contribuire al miglioramento delle condizioni di vita della popolazione del Dipartimento di Aboudeia.
  • Contribuire a limitare il degrado ambientale nella zona di intervento.
  • Rafforzare le capacità e i mezzi di sussistenza della popolazione dei villaggi della zona periferica del parco nell'ambito della sicurezza alimentare e della gestione delle risorse naturali.

 

ATTIVITà

  • Strutturazione e rafforzamento delle Organizzazioni contadine esistenti su tecniche agroforestali e di gestione e conservazione delle risorse idriche e del suolo.
  • Sensibilizzazione su tecniche agricole poco rispettose dell'ambiente e sulla produzione e utilizzo di concimi e insetticidi biologici.
  • Creazione di un campo sperimentale dove mostrare concretamente ai beneficiari l'introduzione di alcune innovazioni tecnologiche in ambito agricolo.
  • Formazione agli allevatori sul rispetto di norme igienico-sanitarie e commerciali.
  • Campagne di sensibilizzazione sulla conservazione delle risorse naturali e sulla salvaguardia del Parco Nazionale di Zakouma.
  • Creazione e gestione di due foreste comunitarie.
  • Appoggio e formazione di gruppi femminili per la creazione di attività generatrici di reddito (olio di datteri e di neem, gomma, tamarindo, farina di foglie di Moringa Oleifera, miele, ecc).
  • Rafforzamento delle associazioni distrettuali per l'attuazione dei piani di sviluppo locale.

 

IMPATTO

Beneficiari diretti

  • 24.161 abitanti dei cinque distretti della Zona Periferica del Parco Nazionale Zakouma.
  • I pastori transumanti della zona, stimati intorno alle 10.000 persone.
  • 86 Organizzazioni contadine per un totale di 1.290 persone;
  • 21 Comitati locali di sviluppo.
  • I servizi dipartimentali dell'Agricoltura e dell'Allevamento.
  • L'Ispezione Forestale di Aboudeia.

Beneficiari indiretti:
Gli abitanti del Dipartimento di Aboudeia per un totale stimato di 65.772 persone.


 

SOSTENIBILITà

Il progetto mira al raggiungimento dell'autonomia finanziaria dei gruppi femminili, delle organizzazioni di contadini e degli allevatori grazie alle attività generatrici di reddito che saranno avviate. Le risorse supplementari generate da questi micro-progetti imprenditoriali insieme al pagamento di piccole quote annuali dei membri dei gruppi, permetteranno di far fronte alle spese di mantenimento e di funzionamento delle infrastrutture. La promozione dell'iniziativa imprenditoriale femminile funzionerà da stimolo per le altre donne del villaggio a costituirsi in gruppi di interesse economico. A sua volta l'incremento produttivo generato dalle attività generatrici di reddito richiederà il coinvolgimento di nuove persone da impiegarsi nella trasformazione e commercializzazione dei prodotti. Ciò nel medio-lungo termine porterà a diminuire il tasso di disoccupazione della zona.
A livello istituzionale e politico, il rafforzamento delle capacità della federazione delle associazioni, dell'unione dipartimentale dei gruppi di produttori e delle autorità locali permetteranno di strutturare la governance interna e di sviluppare un'appropriazione dei risultati dell'intervento, la quale si tradurrà in una migliore gestione del territorio e delle sue risorse.
Sotto il profilo della sostenibilità ambientale, da evidenziare le misure correttive messe in pratica dal progetto e volte a formare i beneficiari verso l'adozione di pratiche rispettose dell'ambiente e che riducano l'impatto antropico sul territorio in un'ottica di gestione partecipativa delle risorse naturali.

 


IL PROGETTO IN SINTESI

Valore complessivo:

400.083,70 €

Finanziatore principale:

 

ue   Commissione Europea

 

Questo progetto è finanziato dall'UE nell'ambito del Programma Nazionale di Appoggio allo Sviluppo Locale e alla gestione delle risorse naturali (PADL) FED/2009/021-320.

 

 


oltre al progetto


al momento non ci sono altri contenuti disponibili