CookiesAccept

Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo
Iscriviti alla NEWSLETTER

stone town, un patrimonio da salvare

 

icona educazionezanher 1Creazione di opportunità lavorative attraverso la conservazione del patrimonio culturale

 

DOVE

Tanzania, Regione di Zanzibar, città di Stone Town

 

DURATA

Dal 1 febbraio 2014

 

CONTESTO

Il patrimonio culturale è la testimonianza del nostro sviluppo umano e ingegneristico attraverso i secoli. Oggigiorno ci troviamo di fronte alla sfida di mantenere vive le abilità che permettono di conservare e proteggere l’insieme degli edifici storici che compongono la città vecchia di Stone Town, patrimonio dell’umanità.
Grazie al progetto saranno approfondite e diffuse le conoscenze riguardanti le tecniche conservative di restauro, basate su metodologie e materiali tradizionali. Saranno formati gli insegnanti locali e integrati i curricola del Karume Technical College. Inoltre, la creazione di una banca dati migliorerà la gestione degli edifici storici da parte di Stone Town Conservation Development Authority (STCDA) e verrà realizzata una campagna per sensibilizzare l'opinione pubblica sull'importanza di preservare gli edifici storici per le generazioni future.

 


 

OBIETTIVI

  • Favorire lo sviluppo economico attraverso la conservazione e la promozione del patrimonio culturale a Zanzibar.
  • Sviluppare le capacità e le conoscenze necessarie per avvalersi del patrimonio culturale rappresentato dagli edifici storici di Stone Town come strumento di sviluppo economico.

 

ATTIVITà

  • Formazione di trainers locali;
  • Corsi teorici agli studenti del Karume Technical College;
  • Ideazione e validazione di un corso di studi in “Ingegneria e Restauro”;
  • Realizzazione di un laboratorio per le analisi dei materiali (in collaborazione con il Karume Technical College);
  • Creazione di una base di dati degli edifici storici di Stone Town ad uso dell'Autorità per la Conservazione e lo Sviluppo di Stone Town;
  • Corsi brevi e pratici per 400 operai del settore edilizio;
  • Corsi teorici e pratici a guide turistiche, operatori turistici e costruttori edili;
  • Formazione di guide turistiche e realizzazione di percorsi legati al patrimonio storico per turisti e cittadini;
  • Incontri di analisi e discussione con imprenditori, proprietari di edifici, attori pubblici e privati;
  • Diffusione delle linee guida sulle metodologie di restauro e sulla loro corretta conservazione;
  • Promozione nelle scuole a livello di docenti e studenti dell’importanza dello studio e della promozione del patrimonio culturale.

 


 

IMPATTO

Beneficiari diretti

  • 400 lavoratori semi-specializzati;
  • 75 studenti di ingegneria;
  • 25 operatori specializzati;
  • 172 tra operatori edili, turistici, proprietari di edifici di rilevanza storica;   
  • 50 guide turistiche locali;
  • 200 professori di licei e scuole tecniche

Per un totale di circa 922 persone

Beneficiari indiretti

10.000 studenti delle scuole e 5.000 tra stakeholders e autorità locali coinvolte per un totale di circa 15.000 persone.


 

SOSTENIBILITà

La sostenibilità del progetto sarà demandata ad una serie di fattori interconnessi.

  • Elementi tecnici: a livello tecnico il progetto formerà lavoratori edili, studenti e operatori specializzati che otterranno capacità e conoscenze specializzate sulle tecniche di restauro e materiali utilizzati. Inoltre, la realizzazione all’interno del Karume Professional Technical College di un laboratorio di analisi accrescerà la capacità e le conoscenze specifiche sui materiali stessi. Lo sviluppo di una base di dati permetterà il corretto monitoraggio da parte delle autorità pubbliche sulle attività future di restauro. Infine l’istituzionalizzazione di un corso di laurea su Attività di Restauro permetterà la continuità nella trasmissione delle conoscenze acquisite.
  • Aspetti economici: si stima che almeno l’80% degli studenti, degli operatori specializzati, nonché delle guide turistiche coinvolte dal progetto sarà impiegata nel settore culturale a Zanzibar entro la fine del progetto. Questo impatto dovrebbe essere conseguenza dell’incremento della domanda del settore lavorativo da parte degli imprenditori locali e dei proprietari pubblici e privati di edifici storici.
  • Componente sociale: almeno 10.000 studenti delle scuole coinvolte nel progetto e 5.000 attori del settore culturale parteciperanno alle attività di promozione realizzate dal progetto.
  • Fattori politici: Il progetto appoggerà a diversi livelli le autorità pubbliche, rafforzandole a livello istituzionale e dotandole di strumenti che incrementeranno l’efficacia dell’azione condotta a protezione del patrimonio culturale.

 

 

IL PROGETTO IN SINTESI
Valore complessivo:
1.193.806 €

Finanziatore principale:

ue Commissione Europea

 

Partner:

  • Zanzibar Stone Town Heritage Society (ZSTHS)

 

Altri enti coinvolti:
Stone Town Conservation and Development Authority (STCDA)

 

 

 

 

oltre al progetto


>>> ACRA è sponsor dello Zanzibar International Film Festival (9-17 luglio 2016)

 


Sostieni la campagna  "Alle porte di Zanzibar",

adotta una porta di Stone Town!

 


 scopri di più sui monumenti di Zanzibar da tutelare

 

 

 

>>> Scarica l'opuscolo